Artogne: “Il piano asfalti deve necessariamente diventare ciclico”

Sono in fase di stesura asfalti per un importo complessivo di 90.000 € a carico del Comune. I lavori interesseranno via Artigiani, che vista la situazione drammatica, non avendo un fondo adeguato al passaggio dei mezzi pesanti, prevede un totale rifacimento della carreggiata. In via Leopardi si è provveduto ad eliminare le diffuse radici degli alberi che di fatto compromettevano il manto stradale oltre che a risultare pericolose per il transito di mezzi e pedoni, mentre in via Valeriana il ritrovamento di alcuni zoccoli di cavalli medioevali, con le conseguenze storico-culturali del caso, ha impedito di intervenire come preventivato: si realizzeranno particolari strisce pedonali e più avanti verrà posizionato un dissuasore di velocità.

“Stesso discorso per via Pieve, via Carducci e via IV Novembre – scrive Barbara Bonicelli, sindaca di Artogne – anche qui siamo prossimi a ritrovamenti paleolitici. Per il momento ci si ferma qui”. Il resto dei lavori legati agli asfalti è rimandato alla prossima primavera. Nel frattempo, oltre alla posa della fibra, inizieranno gli interventi di manutenzione straordinaria alla rete idrica. “Il piano asfalti deve necessariamente divenire ciclico, come del resto altri interventi del territorio e del patrimonio pubblico – ha spiegato la sindaca -. Solo così si potrà giungere alla possibilità di avere più riguardo anche per le situazioni di minor aggravio e disagio per i più, ma sempre e comunque importanti”.

Francesco Moretti

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli