Arsenale di Iseo: lascia il Presidente Degl’Innocenti

La Fondazione “L’Arsenale” di Iseo, che gestisce il museo di Vicolo della Malinconia a pochi passi dal centro del paese, ha presentato il bilancio 2015 con una conferenza stampa nei giorni scorsi.

Una gestione oculata (che non ha fatto però mai mancare la proposta di mostre ed iniziative importanti, di livello mondiale – come la mostra “Catching the landscape” di Wolfgang Volz sulle opere della coppia Christo – Jeanne Claude) che ha permesso di chiudere il bilancio 2015 con il segno “più” per un importo pari a 7.603 euro di utile netto. Un risultato sostanzialmente in linea con quello conseguito l’anno precedente, primo approvato dall’attuale Cda. Il Presidente Luca Degl’Innocenti (nella fotografia, con il sindaco di Iseo, Riccardo Venchiarutti) però, dopo avere contribuito a risolvere alcuni problemi di stampo finanziario creatisi (per ragioni multiple) negli anni precedenti la sua gestione (iniziata nel 2014), ha rassegnato le proprie dimissioni. “Ne approfitto per ringraziare tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione della Fondazione per il lavoro compiuto in tal senso (…) il giorno dell’insediamento ho promesso che sarei riuscito, durante il mandato, a dare ulteriore impulso culturale alla Fondazione sistemando contemporaneamente i problemi finanziari cagionati solamente da terzi: l’esserci riuscito, però, non rende meno amaro il comunicare oggi le mie dimissioni da Presidente dell’Arsenale. Purtroppo sono chiamato a prendere questa decisione per motivi squisitamente personali legati alla mia attività professionale. Mio malgrado, non posso più garantire lo stesso ampio e necessario apporto di attenzioni. Auguro all’Arsenale un futuro radioso e ricco di successi”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Incidente a Onore, muore un 84enne

Tragico incidente stradale mercoledì 1 dicembre a Onore, sulla strada provinciale in località Ombregno. Vittima un uomo di 84 anni , Giovanni Migliorati, che viaggiava