Carabiniere coca e soldi.jpg

Arrestato per spaccio marocchino 21enne

I Carabinieri della Stazione di Manerbio al termine di articolata attività investigativa davano esecuzione ad “Ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari” emessa dal Tribunale di Brescia nei confronti di un 21enne marocchino, in regola con la posizione sul soggiorno, nullafacente, censurato.

L’attività ha consentito di stroncare una fitta rete di spaccio di sostanza stupefacente al dettaglio del tipo hashish e marijuana, posta in essere a Manerbio dall’indagato, divenuto pusher di spicco per lo spaccio ai giovanissimi. Le condotte plurime accertate dal luglio del 2017 ad oggi avvenivano nei luoghi di ritrovo come la piazza della chiesa, la piazza del cinema, il parco Comunale o il parcheggio del centro commerciale ed hanno coinvolto circa una trentina di ragazzi tutti giovanissimi di circa vent’anni ma anche minorenni.L’Ordinanza è stata eseguita stamane e il giovane ristretto in regime di arresti domiciliari in attesa del processo.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare