ci

Altri 55 appuntamenti a settimana per il rilascio della carta d’identità

Potenziamento in vista per gli uffici anagrafici del Comune di Bergamo. Da lunedì saranno incrementati gli spazi d’appuntamento disponibili per il rinnovo delle carte d’identità, abbreviando notevolmente i tempi d’attesa.

Da questa settimana saranno disponibili 55 ulteriori appuntamenti per il rilascio del documento d’identità, 11 al giorno. In questo modo è possibile prenotare l’appuntamento (attraverso il sito del Comune o al telefono, al numero 035.399340) e attendere solo una decina di giorni. Solo qualche mese fa il Comune di Bergamo ha scelto di rendere obbligatorio l’appuntamento per il rilascio delle carta d’identità, sia cartacea che elettronica: il servizio di Palazzo Uffici rilascia in media 25.000 carte d’identità all’annoe prima dell’introduzione dell’appuntamento obbligatorio i tempi di attesa per gli utenti toccavano, in alcuni momenti dell’anno, anche due ore. Con la carta d’identità elettronica, i tempi di rilascio della nuova carta d’identità elettronica sono garantiti dal Ministero degli interni in 6 giorni lavorativi. Ma il Comune ha lavorato per abbreviare i tempi di appuntamento e prenotazione, allungatisi nei mesi scorsi per la penuria di postazioni tecniche per il rilascio delle nuove carte d’identità elettroniche, postazioni installate direttamente dal Ministero presso i Comuni. 

Il Comune prevede inoltre servizi speciali per gli anziani con problemi di deambulazione: gli uffici demografici possono assolvere le procedure a domicilio, un servizio a cui è possibile accedere telefonando e prendendo accordi al numero 035.399020. Per le urgenze documentate è possibile recarsi allo sportello e ricevere la carta d’identità negli orari di apertura degli sportelli.  

“Stiamo lavorando molto – spiega l’Assessore ai servizi demografici Giacomo Angeloni – per migliorare i servizi ai cittadini: in questa direzione va il servizio di prenotazione delle carte d’identità, che ci ha permesso di abbattere a pochi minuti i tempi di attesa allo sportello per il disbrigo delle pratiche. Ora la necessità di intensificare ulteriormente il servizio, ulteriore passo nella costruzione di servizi demografici efficienti e in grado di venire incontro alle esigenze dell’utenza”.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare