strisce pedonali

Albino, cercasi cooperativa per gli attraversamenti dopo la scuola

Sono scaduti in questi giorni i termini per la presentazione delle istanze di ammissione all’ “Indagine di Mercato” lanciata dal Comune di Albino e riservata a cooperative sociali di tipo B, per l’affidamento del servizio di assistenza agli attraversamenti pedonali presso le scuole, in vista dell’ormai imminente anno scolastico 2018/2019.

L’idea è realizzare progetti di inserimento lavorativo di persone in situazione di svantaggio sociale. In particolare si ritengono lavoratori svantaggiati (come da regolamento UE) coloro che non abbiano un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, oppure un’età compresa fra i 15 ed i 24 anni oppure oltre i 50, essere un adulto che vive solo con una o più persone a carico, non avere un titolo scolastico superiore o professionale oppure pur disponendone non avere a oggi ottenuto un primo impiego retribuito, oppure appartenere ad una minoranza etnica di uno stato membro dell’Unione Europea ed avere la necessità di migliorare la propria formazione linguistica e professionale.

“Il Comune di Albino – si legge nell’indagine di mercato proposta – necessita di un servizio di assistenza agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado presso agli attraversamenti pedonali in prossimità delle scuole stesse, in periodo scolastico. Si rende necessario procedere all’affidamento del servizio a soggetto esterno, stante l’impossibilità del Corpo di Polizia locale di provvedere direttamente con la dotazione organica attuale, pur assicurando all’affidatario il supporto logistico, organizzativo e operativo”.

L’amministrazione retta dal sindaco Fabio Terzi, precisa di non aver posto in essere “alcuna procedura concorsuale o paraconcorsuale, non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni di merito, ma si opera un’indagine di mercato puramente conoscitiva, finalizzata ad individuare soggetti interessati alla gestione del servizio di assistenza agli attraversamenti pedonali presso le scuole, coniugata all’inserimento lavorativo di persone in situazione di svantaggio sociale, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza”.

Ora si passerà alla procedura negoziata per l’attribuzione del servizio, cui saranno invitate le cooperative che hanno manifestato interesse attraverso l’indagine.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli