polizia 6

Albanese espulso dopo aver minacciato e picchiato la moglie

A Castelcovati un albanese è stato arrestato ed espulso dopo che aveva picchiato la moglie, alla presenza del loro figlio di 5 anni.

Eta rientrato in Italia con un permesso di 2 giorni per presentarsi in tribunale dove era imputato per una questione di spaccio e traffico di droga. Ma non ha più lasciato l’Italia e anzi è tornato a Castelcovati, dove vivono il figlio di 5 anni e la moglie che ha ripreso a picchiare e minacciare. Dopo l’ennesimo episodio, gli uomini dell’Ufficio immigrazione della Questura di Brescia lo hanno accompagnato in aeroporto e scortato su un volo per l’Albania.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare