pexels photo 302083

A Zogno c’è la Festa della Terza età «All’insegna dello stare bene insieme»


Anche quest’anno Zogno rende onore e gratitudine alla fascia di popolazione che diventa sempre più pilastro fondamentale della società moderna. Attanagliati da nuove forme di unioni famigliari, spesso ci si dimentica di chi ci ha preceduto e chi ci ha trasmesso i valori che quotidianamente cerchiamo di testimoniare con le nostre azioni e i nostri comportamenti come la famiglia, il lavoro, la dedizione e l’aiuto al prossimo. “I nostri nonni, i nostri anziani, i nostri “giovani” della Terza Età, sono coloro a cui vogliamo dedicare questa tradizionale festa. Una festa articolata su più eventi che vogliono rappresentare un ringraziamento per tutto quanto loro fanno nella nostra comunità Zognese”, fa sapere il delegato ai Servizi Sociali e Famiglia del Comune di Zogno Claudio Sonzogni.

La Festa della Terza Età, giunta alla ventunesima edizione, prederà il via il 14 settembre al Cinema Trieste ore 20.30 con il tradizionale spettacolo teatrale in dialetto: un dialetto da tutelare, da riscoprire e che solo grazie ai nostri nonni riusciamo ad imparare e non dimenticare. “La festa è intitolata all’insegna dello Stare Bene insieme, vuole dare un messaggio importante sull’attività fisica. Spesso, per una fascia non più giovane della nostra popolazione, l’attività fisica come una semplice camminata può avere dei risvolti molto positivi, sia a livello sociale per incontrare, chiacchierare e si discutere con altre persone, sia a livello fisico in quanto la camminata è preventiva per tanti acciacchi dovuti appunto all’età avanzata”, sottolinea Sonzogni. “In questa ottica abbiamo organizzato degli eventi dedicati: un Open Day presso la palestra The GYM Game di via Locatelli, una camminata con i tradizionali gruppi di cammino ed un incontro con gli specialisti dell’AST che si occupano di queste tematiche”.

Oltre alla gita che quest’anno ci porterà a conoscere il gruppo anziani di Marostica, non poteva mancare il tradizionale Pranzo dei Nonni, preceduto dalla Santa Messa. Infine, una grossa sorpresa per la festa del 2 ottobre dove oltra allo spettacolo dei Burattini nel pomeriggio in Piazza Garibaldi, in mattina entreremo come ogni anno nelle scuole materne per un gioco appartenuto alla fanciullezza dei nonni che sarà da loro spiegato ai bimbi.

Programma completo su: comune.zogno.bg.it.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare