zematt

A San Simone c’è un hotel (di ghiaccio) Realizzato da africani

Apre l’«hotel di ghiaccio» ispirato a quello svizzero di Zermatt. L´idea, a dir poco molto originale, dell’Igloo village è venuta a Davide Midali, il rifugista dello Scoiattolo di San Simone (Valleve). Si tratta di un vero e proprio hotel ma fatto di ghiaccio, composto da 6 camere di cui una suite; complessivamente la struttura potrà ospitare fino ad un massimo di circa 15 persone. Nel pacchetto offerto per chi desidera un’esperienza romantica, avventurosa o singolare, è compresa anche la cena, colazione e la ciaspolata con guida alla ricerca dei camosci di zona.

A collaborare nella realizzazione del mini hotel di ghiaccio, insieme al rifugista Midali, sono stati due ospiti dell’ex albergo gestito dall’imprenditore Quarti, e nel quale da mesi sono ospitati diversi profughi. L’inaugurazione è prevista per giovedì prossimo.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Incidente a Onore, muore un 84enne

Tragico incidente stradale mercoledì 1 dicembre a Onore, sulla strada provinciale in località Ombregno. Vittima un uomo di 84 anni , Giovanni Migliorati, che viaggiava