A Lovere tre giorni di jazz

Da sabato 13 a lunedì 15 agosto tre serate di grande musica jazz a Lovere con il Festival “Back to jazz… Dove eravamo rimasti”.

L’Assessorato alla Cultura del Comune di Lovere, in collaborazione con il Jazz Club Bergamo, propone dal 13 al 15 agosto tre serate di grande musica jazz per ricollegarsi idealmente ai festival organizzati a Lovere alla fine degli anni ’70. La manifestazione, patrocinata dal Consiglio della Regione Lombardia, sarà presentata dall’attore Francesco Porfido e si terrà come da tradizione nella suggestiva Piazza 13 Martiri (oppure, in caso di pioggia, presso l’Accademia Tadini).

Si comincia sabato alle ore 21:30 con l’esibizione del Fabio Giachino Piano Solo su Gran Coda Boston Steinway, seguito alle 22 dalla performance di Massimo Faraò e del suo Trio accompagnato dalla cantante americana Denise King. Il Festival proseguirà domenica 14 agosto con un altro giovane talento, Francesco Orio Piano Solo Piano su Gran Coda Boston Steinway; dalle 22 Balkan Bop Trio con il compositore e pianista arrangiatore Markelian Kapedani. La terza e ultima serata del Festival inizierà sempre alle 21:30 con il giovane talento Gianluca Di Ienno; poi dalle 22 avrà luogo la presentazione del disco “Dario Cellamaro Swingsuite 5et” del musicista Dario Cellamaro che si esibirà con Danilo Moccia al trombone, Carlo Uboldi al pianoforte, Cervellino al contrabbasso insieme al grande trombettista Emilio Soana.

«Il Festival “Lovere back to jazz… dove eravamo rimasti” – spiega Giovanni Guizzetti, il Sindaco di Lovere – si sta ormai affermando con un suo carattere proprio e sta scrivendo la sua storia: quest’anno, infatti, l’evento si presenta ricco di novità. Innanzitutto l’estensione a tre serate ad indicare una struttura a Festival vero e proprio e quale riconoscimento al gradimento del sempre numerosissimo pubblico che, già dalla prima edizione, ha seguito con passione ed interesse, le eccellenze artistiche, italiane ed internazionali che si sono esibite. Poi la scelta, appositamente voluta, di promuovere e presentare giovani talenti, emergenti nell’esigente panorama musicale del jazz insieme alle star già affermate. Siamo sicuri che anche quest’anno “Lovere back to jazz” saprà così inserirsi nel ricco panorama culturale loverese, contribuendo con la sua musica di qualità ad affascinare i molti spettatori che vengono da fuori ed a far assaporare il gusto speciale della propria Cittadina ai loveresi».

Infatti, «Per la sesta edizione del Festival – sottolinea Vittorio Scotti, Presidente dell’Associazione “Jazz Club Bergamo” e Direttore artistico dell’evento – abbiamo voluto coinvolgere non solo nomi del jazz internazionale, ma anche le nuove generazioni invitando i migliori giovani talenti del jazz italiano».

Come stabilito dall’ordinanza del Servizio di Polizia locale n. 99/2016, il lungolago loverese sarà completamente pedonalizzato dalle ore 21 alle ore 24 di sabato 13, domenica 14 e lunedì 15 agosto mediante la chiusura al traffico della zona compresa fra piazza Garibaldi e l’incrocio fra le vie XX Settembre e Gregorini. Saranno inoltre vietate l’immissione in via Gregorini da via Zitti e la sosta nel parcheggio a lato di Piazza 13 Martiri. In via eccezionale, durante la manifestazione sarà garantita la libera circolazione dei veicoli all’interno della zona a traffico limitato del centro storico. A tal proposito, si ricorda a chiunque non volesse transitare per Lovere la possibilità di proseguire lungo la SS. 42 del Tonale e della Mendola.

Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito internet comunale www.lovereeventi.it oppure contattare l’ufficio turistico di Lovere telefonando al numero 035-962178.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Incidente a Onore, muore un 84enne

Tragico incidente stradale mercoledì 1 dicembre a Onore, sulla strada provinciale in località Ombregno. Vittima un uomo di 84 anni , Giovanni Migliorati, che viaggiava