5 arresti dal 21 al 27 aprile in Vallecamonica

Nella mattinata del 20 aprile i Carabinieri di Pisogne hanno arrestato un 42 enne residente a Bergamo, con domicilio a Pisogne, pregiudicato, che dovrà scontare la pena di 11 mesi e 28 giorni di reclusione per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate commesse nella provincia di Lecco nel 2007.

E stato posto agli arresti domiciliari, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. Nella notte del 21 aprile i Carabinieri di Esine hanno arrestato un 36 enne residente a Incudine, pregiudicato e tossicodipendente, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato sorpreso nell’area di servizio Toroselle sulla Strada Statale n42 mentre cedeva una dose di stupefacente del tipo eroina ad un acquirente. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, veniva trovato in possesso di ulteriore 5 grammi circa di eroina, 2 grammi di hashish e un flaconcino di metadone. Nella notte del 22 aprile i Carabinieri di Darfo B.T. hanno arrestato un’italiana di 52 anni residente nella cittadina, per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti”. La donna, a seguito di una perquisizione domiciliare, veniva trovata in possesso di 40 grammi circa di Marijuana, suddivisa in alcuni involucri, la somma di 1.425 euro ritenuta provento dell’attività illecita e materiale atto al confezionamento. Nel corso delle operazioni veniva deferito in stato di libertà per lo stesso reato anche un bosniaco 21 enne, residente a Darfo. Il giorno 27 aprile i carabinieri di Darfo hanno arrestato un’italiana di 55 anni sorpresa a sottrarre prodotti per circa 380 euro da un supermercato della zona, dopo aver rimosso il dispositivo antitaccheggio. La donna, pluripregiudicata, è stata condannata per direttissima. Sempre il 27 aprile i Carabinieri dfel Nucleo operativo Radiomobile di Breno hanno arrestato un 68enne pluripregiudicato per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato sorpreso mentre cedeva marijuana ad un acquirente: durante la perquisizione domiciliare sono stati trovati altri 3 grammi di marijuana, un bilancino elettronico di precisione e la somma di 80 euro, ritenuta provento dello spaccio.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli