CC Darfo notte.jpg

19enne turco denunciato per resistenza

È un ragazzo turco di 19 anni, in Italia come richiedente asilo politico, il giovane che all’una e trenta della notte tra domenica 15 e lunedì 16 settembre è stato protagonista di una rocambolesca fuga da una pattuglia dei Carabinieri che gli aveva intimato l’alt, finendo per schiantarsi contro il portone di una casa in Piazza Matteotti a Darfo.

Il giovane, all’alt dei carabinieri, è fuggito ad alta velocità: per fortuna a quell’ora di notte il traffico era scarso e il fuggitivo non ha provocato altre situazioni di pericolo, nonostante manovre spericolate e strade percorse contromano da quando era stato intercettato a Corna. Ora deve rispondere di resistenza a pubblico ufficiale e del rifiuto di sottoporsi al test dell’etilometro oltre al rifiuto di consentire il prelievo di liquidi biologici per verificare la presenza di droga nel sangue. Potrebbe anche avere guai più seri se il proprietario dell’auto, un suo connazionale, dovesse denunciarlo per il furto della vettura. La folle corsa si è conclusa con uno schianto violento ma il 19enne non ha riportato gravi conseguenze. Il 19enne straniero risulta residente a Milano, era al volante senza patente su una Daewoo di un suo connazionale risultato in regola con i documenti sul soggiorno e anche l’auto era regolarmente assicurata e revisionata.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli