Visite guidate gratuite e laboratorio Mail Art Al Museo dei Tasso iniziative «family friendly»


Sulle tracce di mercanti, corrieri, santi e artisti. Domenica 28 maggio il Museo dei Tasso e della Storia postale di Cornello dei Tasso (Camerata Cornello) raddoppia gli appuntamenti in programma, associando alla visita guidata gratuita alla scoperta del borgo medievale tra i più Belli d’Italia anche il laboratorio di MailArt, per trasformare la posta in arte. La giornata sarà dedicata interamente ai bambini e alle loro famiglie. «L’iniziativa – spiega Michela Giupponi, operatrice museale –, si pone come obiettivo la scoperta della storia del borgo medievale di Cornello, della famiglia Tasso e delle possibilità della posta di diventare uno strumento artistico, riscoprendo un gesto, quello dello spedire una lettera, e dell’aspettativa dell’attesa».

La giornata avrà inizio a partire dalle ore 15 con la visita guidata al borgo di Cornello dei Tasso. «Le generazioni che nel trascorrere dei secoli si sono succedute, agendo secondo i dettami della loro cultura, hanno impresso i loro segni modificando la compagine e l’immagine stessa del territorio: il paesaggio è stato così disegnato dalla storia – spiega l’operatrice-. La visita si pone l’obiettivo di portare i piccoli visitatori alla lettura del paesaggio come se fosse un testo in cui individuare i segni della storia; L’identificazione del paesaggio con la sua storia vorrebbe portare i bambini ad appropriarsene e a fare diventare il paesaggio un elemento da cui non è possibile prescindere per un futuro sviluppo in cui memoria storica e bellezza non siano valori negoziabili».

A seguire, dalle ore 16, si terrà il laboratorio di Mail Art. «L’idea prende spunto dal movimento artistico che utilizzava la posta per creare opere d’arte e contemporaneamente realizzare una corrispondenza –sottolinea Giupponi-. L’arte passa attraverso la busta che, con carta, forbici, colori e fantasia, sarà lo strumento con cui i ragazzi si confronteranno per realizzare la loro Mail Art».
Il costo del laboratorio è di 3 euro a persona. La prenotazione è obbligatoria (entro il 25 maggio).

Per informazioni: tel. 0345.43479, e-mail: info@museodeitasso.com</a>, sito web: museodeitasso.com.</p> <p> </p> <hr /> <p> </p>”

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare