Vandali a Gianico: la maleducazione non ha fine

Nelle ultime settimane Gianico si è svegliato con delle sorprese di pessimo gusto: puzzle e oggetti vari sparsi per il parco giochi, estintori nuovi completamente svuotati e scritte sui muri.

Come se non bastasse, i vandali hanno danneggiato il mezzo con cui l’Apig si occupa del trasporto degli anziani con esigenze mediche e sanitarie. Maniglie e comandi del volante rotti, cruscotto e sedili rovinati. La maleducazione e l’inciviltà di questi atti non può lasciare indifferenti, è proprio l’indifferenza alla base di comportamenti del genere: il mancato rispetto dei beni pubblici e il non avere un minimo di interessamento nei confronti del proprio paese porta alla deturpazione che ha coinvolto Gianico.

Il Sindaco Mirco Pendoli ha postato le foto dei vandalismi su Facebook, scrivendo che non prova rabbia quanto un senso di dispiacere e amarezza nei confronti di chi si è cimentato in atti di questo tipo. “Pensate di essere grandi e forti, e invece siete soltanto piccoli e deboli”, ha commentato il primo cittadino.

Maria Ducoli

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Torna a Leffe la Fiera di San Michele

Un ritorno atteso e festante, per un appuntamento tradizionale che coinvolge l’intera comunità. In occasione dei festeggiamenti liturgici per il patrono, torna domenica 26 settembre