Valcamonica: accordi per valorizzare rifugi Cai

La Comunità Montana di Vallecamonica, il Club Alpino Italiano sezione di Brescia, i Consorzi forestali Alta Vallecamonica, Due Parchi, Pizzo Badile e Valle Allione hanno siglato un accordo per la valorizzazione dei rifugi di proprietà del Cai di Brescia in alta Vallecamonica. L’accordo prevede un intervento finanziario del Cai per sostenere alcune opere, pari a circa 220.000 euro nell’anno in corso, ma la cifra necessariamente dovrà essere implementata per i lavori onerosi e importanti che riguardano i rifugi Bozzi, Toolini, Gnutti, Prudenzini, Garibaldi, Maria e Franco e Baita Iseo. Oltre a questi sono in calendario anche il Rifugio Berni al Gavia ed i bivacchi Laeng, Giannantonj e Zanon-Morelli.

Comunità Montana e Parco dell’Adamello hanno raggiunto un buon accordo che permetterà anche di dare fiato alle attività dei Consorzi forestali in un momento di oggettiva sofferenza dovuto al mancato avvio del Piano di Sviluppo rurale 2014-2010, nel quale sono previste azioni specifiche per il sistema agro-silvo-pastorale, la bonifica forestale, il dissesto idrogeologico, la valorizzazione dei sistemi rurali di media e alta montagna. Attualmente, infatti, i Consorzi stanno operando su fondi residui del precedente PSR, completando alcune opere che ormai sono in fase di ultimazione. Ma il loro lavoro è venuto meno proprio negli ultimi mesi.

Ora, i lavori da svolgere in alta quota sono importanti, delicati e soprattutto legati al fattore tempo ed ai finanziamenti necessari: la scelta delle professionalità dei Consorzi forestali è apparsa quantomai opportuna e propizia. Dopo la positiva esperienza condotta al Tonolini e all’Aviolo da parte del Parco dell’Adamello con la fitodepurazione, a breve il sistema potrebbe essere esteso a tutti i rifugi, così come è auspicabile la messa in rete con banda larga di tutti i rifugi per un sistema unico di prenotazione. Lavori per i quali i Consorzi sono invitati dal Cai di Brescia a fare la progettazione e la ricerca di linee di finanziamento, in collaborazione con la Comunità Montana ed il Parco dell’Adamello. In questo senso, così come in altre direzioni, potrebbe continuare la positiva esperienza che si concretizza nel protocollo d’Intesa tra le parti siglato presso la sede della Comunità Montana di Vallecamonica lunedì 25 luglio

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Andamento occupazione nella bergamasca

Rispetto alle previsioni, la fine del congelamento dei licenziamenti non ha provocato gli effetti negativi che preoccupavano gli imprenditori del terziario di Bergamo nei mesi

Natale ad Ambivere

Si avvicinano le feste natalizie e, puntualmente, tornano, per la gioia di grandi e piccini, le belle iniziative organizzate dall’amministrazione comunale di Ambivere, da sempre