Valanga in Valle Imagna: muore un operatore del 118

È morto in ospedale a Bergamo alcune ore dopo il recupero Claudio Rossi, bergamasco di Bonate Sopra di 42 anni, travolto mercoledì mattina da una valanga tra Fuipiano e Brumano, in Valle Imagna. Claudio era soccorritore alla centrale operativa del 118 di Bergamo e volontario della VI Delegazione Orobica del Soccorso Alpino, era sposato e padre di due figli. L’allarme era arrivato intorno alle 10:30; la valanga aveva un fronte di 50 metri. L’amico escursionista che era con lui quella mattina è rimasto a sua volta parzialmente coinvolto ma è riuscito a salvarsi e chiamare aiuto.

Sul posto è sopraggiunto l’elisoccorso di Soreu; le squadre del Cnsas a bordo sono state portate in quota mentre altri soccorritori erano pronti a partire dal Centro di Clusone. Il 42enne è stato ritrovato dall’unità cinofila da valanga dello Cnsas sotto circa settanta centimetri di neve, a ridosso di un albero. Immediato il soccorso dei sanitari e il trasporto all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, dove purtroppo è deceduto nel primo pomeriggio. L’uomo lascia la moglie, due figli piccoli e numerosi amici e colleghi che in queste ore gli stanno dedicando un grande cordoglio attraverso i social.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Lombardia, sono 472 i nuovi positivi

I dati di martedì 21 settembre: – i tamponi effettuati: 61.172, totale complessivo: 14.542.980 – i nuovi casi positivi: 472 – in terapia intensiva: 62