Vaccini anti-covid al Papa Giovanni XXIII di Bergamo

E’ iniziata oggi al Papa Giovanni XXIII di Bergamo, la campagna vaccinazioni al fine di prevenire la malattia causata dal virus SARS-CoV-2. Ad essere vaccinati oggi, martedì 5 gennaio, sono stati 150 operatori del Papa Giovanni, tra medici, infermieri, operatori sanitari, amministrativi e tecnici che non hanno contratto il virus e che in questi mesi hanno dato un contributo insostituibile contro l’emergenza sanitaria che ha sconvolto la città e la provincia di Bergamo.
Sei infermieri ed un medico hanno gestito tutte le operazioni: le procedure di accettazione, il consenso informato, la diluizione delle dosi in loco, l’esecuzione delle iniezioni e la registrazione finale. Le vaccinazioni sono state effettuate nei locali del Punto prelievi dell’Ospedale bergamasco, dove in queste settimane sono state eseguite anche le vaccinazioni antinfluenzali agli operatori.

La prima fase riguarda i circa 5.000 operatori del Papa Giovanni, compresi coloro che afferiscono alla rete territoriale e al polo ospedaliero di San Giovanni Bianco, i medici di medicina generale, oltre che i medici di continuità assistenziale, i pediatri e il personale volontario per il soccorso in ambulanza. Un totale di 8.392 persone che saranno nel complesso vaccinate in questa prima fase. Una prima tranche delle fiale con i vaccini é già arrivata nei giorni scorsi e ha permesso di avviare la campagna con anticipo rispetto alle previsioni iniziali. Il programma prevede, a regime, l’esecuzione di 230 vaccini al giorno, dal lunedì al sabato. Le giornate di sabato saranno riservate alla vaccinazione deimedici di medicina generale, dei pediatri di libera scelta e dei volontari in servizio per AREU sulle ambulanze.
Sempre l’ospedale si occuperà dei vaccini per le Rsa e per le Case di cura, sia per i dipendenti che per gli ospiti, e per gli ospedali privati accreditiati con il Servizio sanitario nazionale.

Il vaccino offerto è COMIRNATY (Pfizer/Biontech), il primo vaccino che ha ricevuto la raccomandazione per l’autorizzazione all’immissione in commercio, condizionata, da parte di EuropeanMedicines Agency (EMA).Alla somministrazione delle prime dosi seguirà il richiamo dopo 21 giorni, prenotabile già da subito
I vaccinati di oggi fanno seguito alle 50 vaccinazioni già effettuate al Papa Giovanni XXIII in forma simbolica il 27 dicembre, in occasione della giornata europea del V-Day.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli