scheletro etàd elò ferro.jpg

Uno scheletro dell’età del ferro negli scavi di Breno

Uno scheletro risalente all’età del Ferro, adagiato sulla terra, presumibilmente da circa 3.000 anni o forse più, è stato ritrovato durante gli scavi nella piazza mercato a Breno. Gli archeologi affermano che non si tratterebbe di un reperto di elevata rilevanza archeologica ma è stato ripulito e catalogato e verrà rimosso per spostarlo in laboratori della Sovrintendenza così come sono stati già archiviati altri oggetti ritrovati.

Le indagini archeologiche, anche se previste e concordate, stanno rallentando di molto i lavori per la realizzazione della nuova piazza Generale Ronchi e del sottostante parcheggio interrato di 1.300 m² con un investimento di circa 1.200.000 euro, finanziati con i fondi dei Comuni di confine. Secondo le previsioni e se non si troveranno altri reperti di valore il cantiere dovrebbe chiudersi entro luglio, dunque con almeno tre mesi di ritardo sul capitolato proprio per la presenza di reperti e del lavoro degli archeologi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare