Corsi dacqua Valle Camonica

Una domenica ecologica a Capo di Ponte, Esine e Costa Volpino

Per Capo di Ponte, Esine e Costa Volpino questa sarà una domenica dedicata all’ambiente con l’iniziativa “Salviamo l’acqua che scorre” organizzata dai circoli Valcamonica e Alto Sebino di Legambiente, Cai-Tam e Cai conferenza stabile, Italia Nostra, Amici del torrente Grigna, Amici della natura, associazioni pescatori, proloco Costa Volpino e Free Rivers. Tre paesi coinvolti e che in modo diverso sono stati e sono, al centro dell’attenzione delle associazioni ambientaliste per aver lamentato problemi idrici e la richiesta di interventi. Obiettivo dell’iniziativa è di sottolineare come i corsi d’acqua dalla Valle al lago siano un “patrimonio minacciato, con centrali che captano l’acqua rilasciando, in assenza di controlli adeguati, un deflusso esiguo o nullo, con scarichi che non vengono ancora trattati e sui quali spesso la depurazione è carente, con la plastica che raggiunge ancora il Sebino in quantità preoccupante e con una fauna ittica ridotta”. La giornata ha preso il via questa mattina alle ore 10 con sit-in, attività informative a Capo di Ponte – al ponte di Via San Stefano – e a Esine – al ponte di Via Marconi -, mentre a Costa Volpino si terrà la pulizia delle sponde del fiume con laboratori e una visita guidata. Il programma proseguirà nel pomeriggio in cui i gruppi di Capo di Ponte e Costa Volpino raggiungeranno Esine alle 15 per trascorrere un momento di ritrovo, confronto e discussione. I tre paesi inoltre chiederanno alle istituzioni di fermare le nuove concessioni idroelettriche, ma chiederanno anche l’emanazione dei decreti sul deflusso minimo, un reale controllo sui volumi rilasciati, il completamento di collettamento e depurazione, progetti di recupero e ripristino sui corsi d’acqua.

Immagine del Giornale di Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli