san Ludovico Pavoni 004

Un genio dell’educazione ad Artogne

Il 16 ottobre dello scorso anno papa Francesco proclamava Santo Lodovico Pavoni, il sacerdote bresciane che spese tutte le sue risorse, le energie e la salute per salvare dalla strada, dalla miseria, dall’abbandono i ragazzi orfani e soli.

Combattè la sua battaglia civile, morale e cristiana per fare emergere i valori dell’uomo, cristiano, buon cittadino e bravo artigiano. Infatti, usò uno strumento fondamentale: la formazione per un lavoro che desse dignità alla persona. E lo fece 50 anni prima della Rerum Novarum di Leone XIII e almeno 150 anni prima dell’indirizzo professionale della riforma della Scuola italiana. Questo e molto altro verrà presentato questo sabato ad Artogne dove nella sala civica si terrà l’atteso convegno dal titolo “San Lodovico Pavoni: genialità educativa ieri e oggi”. Il Convengo di Artogne sarà preceduto dalla posa della nuova epigrafe intitolata a San Lodovico Pavoni in via Concordia; dalle 14.30 si svolge il convegno con gli interventi dei religiosi pavoniani Padre Lorenzo Agosti e Padre Roberto Cantù, del bibliografo Giorgio Montecchi e dello storico Oliviero Franzoni, Alle 18.30 nella Chiesa parrocchiale la S. Messa solenne in onore di S. Lodovico Pavoni di cui verrà esposto anche un quadro.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nasce il Monopoly in Versione Bergamo

Il Comune di Bergamo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook una collaborazione con il gioco in scatola più famoso del mondo. “Abbiamo concesso l’utilizzo

In montagna con la testa

Prove di sicurezza e ricerca in favore di chi va in montagna. In Val Salarno, durante il mese di settembre, la V Delegazione Bresciana del