ESULTANZA

UEL, l’Atalanta festeggia i 110 anni superando 3 a 1 l’Apollon


Nella terza giornata della Fase a Gironi dell’UEFA Europa League 2017-2018 l’Atalanta supera al Mapei Stadium l’Apollon Limassol, mantiene la testa nel Gruppo E e festeggia nel migliore dei modi i 110 anni di storia compiuti martedì. Davanti a 13803 spettatori, finisce 3-1 per i nerazzurri grazie alle reti di Iličić nel primo tempo, Petagna e Freuler nella ripresa. 

Nerazzurri subito avanti alla ricerca del vantaggio. Al 4′ il Papu Gomez impegna il portiere ospite con una conclusione a giro: Bruno Vale respinge di pungo. Un minuto più tardi è Iličić ad arrivare al tiro: palla di poco a lato. Il gol è però maturo e arriva al 12′: bello spunto di Spinazzola sulla sinistra e cross sul palo più lontano dove Iličić si fa trovare al posto giusto al momento giusto e firma il vantaggio. Al 14′ Freuler, ben liberato in area, va vicino al raddoppio: è bravo il portiere dell’Apollon a chiudere in uscita. Ci prova anche Petagna tre minuti più tardi, ma la conclusione a botta sicura viene respinta da un difensore. Nel finale di tempo ancora Iličić e Freuler sfiorano il raddoppio.

Nella ripresa l’Atalanta parte subito forte con Iličić subito pericoloso e Petagna al 13′ che chiama il portiere ospite alla gran parata con una girata potente. Al 14′ però l’Apollon trova l’1-1 con Schembri alla prima vera occasione concessa. Il gol però non demoralizza i nerazzurri che hanno una gran reazione: al 16′ Masiello di testa non trova la porta per centimetri, al 18′ Gomez con un tocco morbido colpisce la traversa e subito dopo il portiere dell’Apollon chiude in angolo Freuler. Ma dal corner seguente Petagna anticipa di testa la difesa ospite e riporta avanti i nerazzurri. Neanche il tempo di esultare e due minuti dopo Freuler trova anche il 3-1: splendido assist di petto di Iličić e conclusione perfetta del centrocampista svizzero.

Grazie a questo successo i nerazzurri salgono a quota 7 punti, mantenendo la vetta del girone.


LE INTERVISTE DEL DOPO PARTITA

L’Atalanta supera 3-1 l’Apollon Limassol e resta imbattuta in testa al Gruppo E della Uefa Europa League. Il terzo gol nerazzurro è firmato Remo Freuler: “Una vittoria molto importante” ha dichiarato il centrocampista nerazzurro al termine del match.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=hgNcqcmshnA&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


 È il suo primo gol in Uefa Europa League, un gol importante perchè ha permesso all’Atalanta di ritornare in vantaggio sull’Apollon Limassol, doppia soddisfazione per Andrea Petagna: “Fare gol è proprio bello”.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=0faHN4-MTIU&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


 La soddisfazione del Papu Gomez a fine match: “Sono felicissimo, ci mancava la vittoria”. Un successo importante per i nerazzurri quello contro l’Apollon Limassol, Atalanta che resta imbattuta in testa al girone E di Uefa Europa League 2017-2018.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=btdwoOtbpyc&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


 L’Atalanta vince contro l’Apollon Limassol e porta a sette i suoi punti nella classifica del Group Stage E: “Sette punti sono tanti, è merito nostro” ha dichiarato il tecnico Gian Piero Gasperini a fine partita.

[bt_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=BmAfy7uZek0&feature=youtu.be” width=”600″ height=”400″ responsive=”yes” autoplay=”no”][/bt_youtube]


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Zogno, si chiude la Castagnamo

Domenica 28 a Zogno si conclude con Castagnamo la tredicesima edizione della rassegna gastronomica- culturale Sapori & Cultura inaugurata a inizio ottobre. Un  appuntamento –

Voglia di musica in Valle Camonica

Nascerà la banda musicale giovanile della provincia di Brescia dell’Associazione nazionale bande musicali, Anbima? E’ presto per dirlo, ma ci sono già i presupposti perché