Casa zoo

Uccelli e tartarughe non registrati: guai per un 50enne

Aveva in casa esemplari di volatili e tartarughe rari non registrati al Ministero dell’Ambiente, ma lo zoo casalingo del 50enne di Carpenedolo è venuto a galla lo scorso venerdì, quando i militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale supportati da quelli della stazione carabinieri forestale di Brescia hanno svolto un blitz nella sua abitazione. Qui gli agenti hanno trovato un raro esemplare di turaco dalle gote bianche, cuculiforme sub-endemico degli altopiani abissini, tenuto illegalmente insieme anche a fischer, roselle, inseparabili tutti senza una documentazione valida ai fini CITES. Tra i volatili anche alcuni esemplari di tartaruga palustre americana, anch’essi illegali. I Carabinieri della forestale hanno poi sequestrato le specie per affidarle a strutture autorizzate e specializzate nella cura di queste specie rare. Il 50enne ora è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per detenzione di specie CITES senza la prescritta documentazione e violazione di quanto disposto dal D.Lgs. 230/2017 per quanto concerne le specie esotiche invasive.

Immagine del Giornale di Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Cinema e Cibo: al cinema insieme…

La nuova edizione di “Cinema e Cibo-Cinema insieme…”  promossa dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Pro Loco di Darfo Boario Terme e il Consorzio Turistico Thermae&Ski

Carne, zucca e castagne

A Cascina Clarabella di Corte Franca si apre un ciclo di serate gastronomiche a tema dedicate all’autunno. Le serate si svolgono al ristorante della cooperativa

i Geppetti abbelliscono Colere

Dopo la mostra estiva delle sculture e oggettistica in legno, il gruppo de I Geppetti di Colere (Associazione di Promozione Sociale),  ha avviato il nuovo