Agri Slow Travel Expo bergamo

Campagna Amica promuove il territorio

Uno spazio dedicato alle eccellenze agroalimentari dall’identità unica e legate al territorio bergamasco e alle sue tradizioni. Con questo biglietto da visita che riveste un ruolo fondamentale per la promozione del territorio, Coldiretti Bergamo e Campagna Amica partecipano ad Agri & Slow Travel Expo, la fiera dei territori che si terrà fino a domenica prossima alla Fiera di Bergamo.

Il cibo di qualità, la possibilità di fare esperienze sensoriali ma anche attività all’aria aperta sono elementi di forte attrazione per i turisti – spiega Coldiretti Bergamo -; negli ultimi dieci anni si è verificata una vera esplosione in Italia della spesa turistica per la tavola che è balzata del 40% dal 2008 ad oggi, nonostante gli anni di crisi che hanno colpito l’economia mondiale. Si tratta di un risultato che dimostra l’immenso valore storico e culturale del nostro patrimonio enogastronomico che è diffuso su tutto il territorio e dalla cui valorizzazione dipendono molte delle opportunità di sviluppo economico ed occupazionale.

Ad “Agri & Slow Travel Expo i produttori agricoli di Campagna Amica propongono prodotti di qualità, dalla birra al vino, dai formaggi vaccini e caprini all’olio, dalle farine al miele, dai salumi alle confetture. Un’attenzione particolare verrà riservata anche alla presentazione delle aziende agrituristiche bergamasche associate a Terranostra.

“Ad un evento come questo . dice Paolo Vecchi, presidente di Terranostra Bergamo – non potevano mancare le nostre aziende agrituristiche, che grazie alla loro impostazione multifunzionale offrono una ristorazione di qualità con cibo a km zero e possibilità di fare esperienze a contatto con l’attività agricola e con l’ambiente. Negli ultimi anni abbiamo riscontrato un interesse crescente anche da parte dei turisti stranieri verso le nostre realtà, grazie anche alla tipicità della nostra cucina e alla bellezza dei nostri paesaggi”.

Per tutta la durata della manifestazione inoltre verrà allestita una postazione per raccogliere le firme a sostegno della petizione “Eat Original – Scegli l’Origine” promossa da Coldiretti e Campagna Amica insieme ad altre nove organizzazioni europee, per estendere l’obbligo di indicare in etichetta l’origine di tutti gli alimenti. Nello specifico, questa proposta d’iniziativa dei cittadini si prefigge di rendere obbligatoria l’indicazione del paese di origine per tutti gli alimenti trasformati e non trasformati in circolazione nell’Ue. La petizione chiede anche di migliorare la coerenza delle etichette, inserendo informazioni comuni nell’intera Unione circa la produzione e i metodi di trasformazione, al fine di garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare, a difesa della salute dei cittadini e del lavoro degli agricoltori italiani.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”