«Truffa ai danni dello Stato», sotto inchiesta 40 strutture che ospitano richiedenti asilo


Sono contenta che la procura di Brescia abbia aperto un’inchiesta. La giustizia ora farà il proprio corso, ma rimane comunque innegabile l’esistenza di un immenso business dietro la piaga sociale dell’immigrazione di massa.

Chi lucra danneggiando il futuro del nostro Paese e della nostra provincia deve pagare“. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, commentando l’avvio delle indagini circa l’ipotesi di reato di truffa allo Stato, su una quarantina di strutture della provincia di Brescia che ospitano richiedenti asilo.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Incidente a Onore, muore un 84enne

Tragico incidente stradale mercoledì 1 dicembre a Onore, sulla strada provinciale in località Ombregno. Vittima un uomo di 84 anni , Giovanni Migliorati, che viaggiava