Secondino

Trovato senza vita il 76enne di Artogne

Angelo Quetti, 76enne di Artogne, è stato trovato senza vita attorno alle 14.00 di questo venerdì 21 settembre in un ripido canalone in val Mezzana sotto gli impianti sciistici del Longarino a Montecampione.

Alle 14.00 di questo venerdì 21 settembre il tenuissimo filo di speranza di poter ritrovare ancora in vita Angelo Quetti, meccanico in pensione di Artogne, 76 anni ben portati, una vita dedicata alla passione della montagna, della caccia e dei funghi, si è spezzato. Il suo corpo è stato individuato in un canalone dove ha compiuto un volo di circa 60 metri, rimanendo senza vita probabilmente sul colpo. Dalle prime luci dell’alba di questo venerdì hanno operato in una vasta e ripida zona, tra Montecampione ed il Secondino, almeno una trentina di specialisti: Vigili del fuoco Tas e Saf, cinofili, esperti del Soccorso alpino della Va delegazione bresciana, stazione di Breno, con il supporto generoso e attivo della Protezione Civile di Artogne. Sul posto erano presenti anche i carabinieri della locale stazione e di Sindaco. Nel pomeriggio il corpo è stato recuperato ed è stato trasferito nell’abitazione ad Artogne, su autorizzazione del magistrato, dove è stata allestita la camera ardente. Lo piangono la moglie Pierina, i figli Michela e Silvio, i nipoti, i parenti e tanti amici che Angelo si era fatto in una vita interamente dedicata al lavoro, alla famiglia ed ai suoi boschi.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli