ambulanza notte 1

Tragedie assurde

Roberto Maggi, 54 anni, ha perso la vita lunedì 11dicembre poco dopo le ore 18.00, quando la sua auto, ferma sulla rampa del garage si è mossa da sola e ha investito marito e moglie e se la donna è stata soltanto sfiorata, Roberto Maggi è stato preso in pieno rimanendo esanime a terra.

Dopo l’allarme, sul posto è giunto l’equipaggio del 118: i sanitari hanno subito verificato che l’uomo aveva subito lo schiacciamento del torace con probabili emorragie interne; lo hanno quindi trasferito con urgenza in ospedale dove è stato subito sottoposto ad un importante intervento chirurgico, ma la situazione era ormai disperata e l’uomo non ce l’ha fatta. Dai primi rilievi effettuati dalle forze dell’ordine risulterebbe che la moglie voleva uscire di casa con la Citroen C4 di famiglia, rimanendo però bloccata a metà della ripida rampa resa scivolosa dalla neve e dalla pioggia e vistasi in difficoltà, avrebbe chiesto aiuto al marito, accorso per cercare di risolvere il problema. Nel frattempo la donna avrebbe tirato il freno a mano e sarebbe scesa dalla macchina, ma il veicolo si sarebbe messo in movimento scendendo lungo la rampa e schiacciando Roberto contro il cancello di accesso ai garage, urtando anche la donna; illeso invece il figlio della coppia. Intanto al Civile di Brescia è sempre in prognosi riservata Elisa Gierotto, la 34enne abitante a Fucine di Darfo, coinvolta martedì 12 dicembre da analogo incidente accaduto mentre la donna stava richiudendo il cancello di accesso alla casa, rimanendo schiacciata dalla sua Suzuki Vitara, che aveva lasciato con il motore acceso. Elisa è stata rianimata sul posto da una squadra di volontari di Camunia Soccorso e successivamente portata ad Esine e poi in eliambulanza all’Ospedale Civile di Brescia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli