Test sierologici, i primi risultati di Nembro e Alzano: 61% di positivi

I test sierologici sono iniziati ad Alzano e Nembro, i paesi bergamaschi più colpiti nel corso dell’emergenza. Su 750 campioni di sangue prelevati e analizzati all’ospedale Papa Giovanni, il 61% dei test ha dato esito “positivo”, che significa un riscontro sullo sviluppo di anticorpi neutralizzanti e quindi sul fatto di aver già incontrato la malattia.

Il numero di test eseguiti non permette ancora di avere un quadro definitivo e completo della situazione nei Comuni bergamaschi, si tratta però di punte di massima. Con l’incremento dei test sierologici su tutto il territorio i dati andranno a stabilizzarsi e si avrà un’idea più chiara. Ieri le operazioni sono state interrotte a Nembro e sono iniziate all’Habilita di Clusone. Da domani si aggiungerà anche il punto prelievi all’ospedale di Piario. I testi sierologici sono utili per avere statistiche più accurate, ma resta la necessità di eseguire tamponi a tappeto in provincia, in particolar modo in vista del rientro a lavoro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli