Paolo Vecchi e Roberta Ceruti

Terranostra Bergamo: Paolo Vecchi eletto Presidente

Paolo Vecchi, 38 anni, di Cenate Sotto (Bg) è il nuovo presidente della sezione bergamasca di Terranostra, l’associazione degli agriturismi che fanno parte della rete di Campagna Amica promossa dalla Coldiretti. Oltre ad essere titolare con il fratello Davide e l’amico Carlo Donini dell’Agriturismo Molino dei Frati di Trescore Balneario, produce anche vino e fiori.

Paolo Vecchi succede a Lucia Morali di San Giovanni Bianco che ha guidato l’associazione negli ultimi 10 anni.

“L’agriturismo in provincia di Bergamo è diventato un’attività sempre più importante – ha dichiarato il neo presidente di Terranostra Bergamo. ; nelle nostre aziende offriamo un’ospitalità particolarmente gradita a chi ama stare a contatto con la natura, conoscere più da vicino l’attività agricola, mangiare cibi genuini e vivere in un modo diverso i momenti di svago. Seguiamo una formazione continua per essere sempre all’altezza delle richieste dei nostri ospiti e per soddisfare anche le esigenze legate alle intolleranze o alle nuove abitudini alimentari, proprio per questo stiamo programmando per le prossime settimane nuovi momenti di aggiornamento su questi temi”.

Le aziende agricole autorizzate all’esercizio dell’agriturismo in provincia di Bergamo sono 165 e oltre alla ristorazione propongono anche numerose attività. Tra le più gettonate ci sono la didattica, l’ippoturismo, l’agricampeggio, l’agrinido e la pesca sportiva. Negli ultimi tempi sta riscuotendo interesse anche l’esperienza delle fattorie sociale.

Con il rinnovo delle cariche è stato eletto anche il nuovo consiglio di Terranostra Bergamo che ora risulta composto da: Roberta Ceruti di Branzi (Vicepresidente); Gabriella Venturini di Misano Gera D’Adda, Monica Gaeni di Clusone, Paolo Rotoli di Clusone e Marco Cressi di Villongo.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare