soccorso alpino dirupo

Tenta di salvare il cane, muore in un dirupo

Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) del Lazio è intervenuto questo pomeriggio nel Parco naturalistico e archeologico di Vulci a Montalto di Castro (Viterbo) per recuperare il corpo senza vita di Egidio Locatelli, 41enne bergamasco, caduto in un dirupo.

L’escursionista era impegnato in una passeggiata nel Parco quando, tentando di raggiungere il proprio cane precipitato poco prima per circa 30 metri, è caduto a sua volta nel dirupo dove scorre il fiume Fiora. A chiamare i soccorsi la moglie che lo accompagnava. Il personale del 118 giunto a Vulci, constatando l’ambiente particolarmente impervio, ha richiesto l’intervento dell’eliambulanza della Regione Lazio. Sul posto è sopraggiunto Pegaso 33 con a bordo il tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino che ha provveduto a sbarcare tramite verricello in un terreno opposto al punto della caduta il medico del 118. Il medico, raggiunto il fiume, non ha potuto che constatare il decesso dell’uomo. La salma è stata dunque recuperata in elicottero dal tecnico del Soccorso Alpino e dal medico. Sul posto anche i militari dell’Arma dei Carabinieri e i Vigili del Fuoco.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare