Taniche di vernice sulla ciclabile a Darfo

Un gesto irresponsabile e barbaro quello di chi ha abbandonato lungo la pista ciclabile in territorio di Darfo Boario Terme in via Ronchi in due diversi punti un’ottantina di taniche di vernici e diluenti, alcune vuote, altre chiuso con materiale all’interno.

La segnalazione è stata fatta ai Carabinieri di Breno dopo che dal pomeriggio di venerdì molti ciclisti che percorrono la pista, ma anche pedoni e proprietari e affittuari dei fondi agricoli della zona avevano notato le taniche stoccate in due diversi punti: nel primo, accanto al torrente Re, in uno spiazzo erboso, vicino al fiume Oglio. Una sessantina in tutto, di diverse dimensioni, con scritte del prodotto molto evidenti e la ditta camuna che le commercializza: alla prima ispezione i Carabinieri di Pisogne, intervenuti sul posto, hanno appurato trattarsi di vernici. Il secondo luogo dove sono state abbandonate è il tunnel che passa sotto la la bretella di collegamento tra la Superstrada ed il centro commerciale Adamello: qui sono state abbandonate una ventina di taniche di diverse dimensioni, del tutto simili alle precedenti. In entrambi i casi le taniche non sono state gettate alla rinfusa, ma accatastate a fianco alla pista: chi le ha lasciate ha avuto tutto il tempo per fare l’operazione senza essere disturbato. Potrebbe dunque essere stata fatta di notte, dal momento che già alle prime luci dell’alba e fino al tramonto la pista è molto frequentata. Potrebbe trattarsi di qualcuno che ha deciso di sbarazzarsi di prodotti da inviare ad una discarica speciale, oppure di prodotti stoccati in un mezzo da lavoro che potrebbe essere stato rubato e doveva servire per altri scopi. Ora i prodotti abbandonati sono stati portati all’isola ecologica di Darfo. Rimane l’incredulità e la rabbia di chi percorre questo splendido tratto di campagna camuna a piedi, in bicicletta, con mezzi agricoli, per il gesto compiuto.

 

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli