Elicottero 118 bosco

Superlavoro per CNSAS e 118 in Lombardia

Numerose persone sulle montagne lombarde hanno avuto bisogno dell’intervento del Soccorso alpino e dei mezzi del 118 nella giornata di domenica 26 agosto: si tratta principalmente di cercatori di funghi, ma anche di escursionisti.

In Alta Valle Camonica, a Stadolina, frazione di Vione, domenica 26 agosto il Soccorso alpino della stazione di Temù e i militari del Soccorso alpino Guardia di finanza hanno recuperato di una donna che stava cercando funghi nella zona di Vallina. I tecnici hanno portato la persona in una piazzola per consentire il recupero tramite l’elicottero che ha trasferito la donna in Ospedale. Sui monti di Garzeno (CO) un cercatore di funghi si è lussato una spalla: i tecnici della stazione di Dongo, con il supporto della stazione Lario Occidentale, hanno raggiunto a piedi il posto, a circa 1300 metri di quota. L’elicottero in quel momento non poteva intervenire perché erano in corso temporali. Le stesse squadre del Lario Occidentale avevano da poco concluso un altro intervento, assai impegnativo, nei pressi del rifugio Menaggio, comune di Plesio (CO). Una escursionista era caduta sul sentiero e scivolata in una scarpata, con la conseguenza di un trauma cranico. Dopo avere raggiunto il rifugio, dove nel frattempo si era riparata con il marito, i soccorritori l’hanno stabilizzata, imbarellata e trasportata fino all’automedica e all’ambulanza che attendevano più in basso. Tutto questo è avvenuto in condizioni molto difficili, sotto un nubifragio con pioggia battente e fulmini.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli