Cerca
Close this search box.
Successo per il weekend di promozione di Ardesio e le Magnifiche Valli a Cattolica

Successo per il weekend di promozione di Ardesio e le Magnifiche Valli a Cattolica

Nel weekend di promozione delle Magnifiche Valli oltre un migliaio di degustazioni di formaggi della Val di
Scalve e triangoli di Mais Rostrato Rosso, e centinaia di romagnoli e turisti italiani stranieri che hanno visitato
lo stand di Vivi Ardesio, Pro Loco, Comune di Ardesio e Promoserio allestito all’interno del Wein Tour di
Cattolica.
Molto positivo il bilancio del weekend di promozione della Val Seriana e Val di Scalve che dal 2 al 4
giugno sono state ospitate con Ardesio a Cattolica al «Wein Tour» la passeggiata enogastronomica nel
centro della città, tra le migliori cantine dell’Emilia Romagna. Qui, Vivi Ardesio, la Proloco, il Comune e
Promoserio hanno presentato il territorio, le eccellenze turistiche e culturali delle Magnifiche Valli, i sapori,
le esperienze, gli eventi come la 19esima edizione di Ardesio DiVino, e alcune proposte per scoprire le valli
bergamasche in autonomia o grazie ad un viaggio organizzato che porterà un gruppo di romagnoli in
bergamasca ad ottobre. Oltre un migliaio di partecipanti dell’evento hanno assaggiato i formaggi della val di
Scalve accompagnati dai triangoli di Mais Rostrato Rosso di Rovetta, mentre centinaia di romagnoli e turisti
italiani stranieri hanno visitato lo stand orobico.
«Anche quest’anno per il terzo anno consecutivo abbiamo avuto questa grande opportunità di far conoscere il
nostro territorio all’interno di un evento importante di Cattolica come il Wein Tour. Ringraziamo Cattolica per
la calorosa accoglienza: la sindaca Franca Foronchi e poi il vicesindaco e assessore al Turismo Alessandro
Belluzzi che ci ha accolto nel Palazzo del Turismo e gli organizzatori del Wein Tour. É stato un weekend ricco di
occasioni per parlare della nostra collaborazione e sinergia, che continua, forte del lavoro che stiamo facendo-
afferma Simone Bonetti, vicesindaco di Ardesio e presidente di Vivi Ardesio-. Abbiamo incontrato e
dialogato con tanti potenziali turisti, abbiamo distribuito materiale informativo, fatto assaggiare i nostri
sapori. La gente era piacevolmente interessata. Credo sia un’importante opportunità e dobbiamo continuare a
lavorare in questa direzione. Come amministrazione di Ardesio abbiamo poi costruito in questi giorni anche una
proposta per portare i nostri anziani in vacanza qui».
«Siamo contenti di aver accolto Ardesio, la Val Seriana e Val di Scalve a Cattolica in occasione del Wein Tour-ha
detto il vicesindaco e assessore al Turismo di Cattolica Alessandro Belluzzi che durante l’incontro nel
Palazzo del Turismo ha ringraziato per la sensibilità e la vicinanza delle amministrazioni seriane e scalvine
che erano pronte qualora vi fosse stata la necessità, ad aiutare Cattolica nell’emergenza che ha colpito la
Romagna – Quella con Ardesio la Val Seriana e Cattolica è una collaborazione che sta dando frutti per entrambi i
territori e cercheremo di stringere sempre più “i bulloni” di questa sinergia».
«L’iniziativa di promozione a Cattolica si conferma sempre più come un’attività di marketing diretto per
promuovere le nostre valli – ha detto Maurizio Forchini, presidente di Promoserio – Abbiamo presentato
una proposta per una vacanza nel nostro territorio durante il periodo autunnale e invernale che unisce
ambiente, natura, cultura, arte e religioso». Una proposta che in questi giorni è stata presentata nello stand e
che quest’estate sarà disponibile negli alberghi di Cattolica e nei bar, chioschi e ristoranti della spiaggia
grazie ai volantini e tovagliette realizzati. «Abbiamo anche stretto un interessante sinergia con l’agenzia viaggi
di Cattolica “Viaggiamondo” – ha aggiunto Forchini – costruendo tre pacchetti per promuovere le Capitali della
Cultura, le nostre valli e il Lago d’iseo, per scoprire ed emozionarsi nel nostro territorio». Pacchetti che hanno
riscosso ampio interesse durante la tre giorni.
Diversi gli iscritti, infatti, al primo pacchetto che porterà turisti romagnoli in bergamasca dal 13 al 15 ottobre
«Siamo stati ospiti in questi tre giorni nello stand della Val Seriana e Val di Scalve per promuovere il primo
programma per portare la Romagna in montagna, in questi territori con cui è nata una bella sinergia – ha
commentato Lorena Uguccioni dell’Agenzia Viaggiamondo – C’è stata tanta gente, tanto interesse e abbiamo
già diverse iscrizioni. Continueremo a promuovere questo ed altri programmi creati in collaborazione con
Promoserio con l’obiettivo di raggiungere numerosi la Val Seriana e Val di Scalve».
Le tre proposte, molto varie, daranno la possibilità di scoprire la terra bergamasca ed in particolare le due
valli in occasione di «Bergamo Brescia Capitale Italiana della Cultura 2023».
«Ringraziamo i nostri amici di Cattolica, in particolare per l’accoglienza – ha detto il presidente della Pro
Loco Ardesio Luca Bergamini – All’interno dello stand istituzionale come Pro Loco Ardesio abbiamo promosso
i nostri eventi, in particolare Ardesio DiVino e questo ci ha aiutato molto nella ricerca di nuove cantine per il
nostro evento, ma anche a farlo conoscere agli appassionati del settore». Avviata la prevendita a Cattolica, la
Proloco sarà presente poi anche allo Spirito del Pianeta a Clusone l’8 giugno.
All’interno dell’evento, ancora una volta un gemellaggio di sapori: i partecipanti, oltre un migliaio,
hanno avuto infatti la possibilità non solo di degustare i vini presenti ma di assaggiare, gratuitamente, un
piatto di formaggi della Latteria Montana di Scalve accompagnati dai triangolo di Mais Rostrato Rosso
di Rovetta della Cà di Lene. Oltre ad una degustazione durante l’inaugurazione dei formaggi seriani
dell’azienda agricola Baronchelli Laura di Clusone. Sapori protagonisti anche durante il pranzo
istituzionale con l’amministrazione di Cattolica, gli organizzatori del Wein Tour, rappresentanti di bagnini e
chioschisti cattolichini e alcuni produttori vitivinicoli e blogger.

Condividi:

Ultimi Articoli

Riapre il Passo Crocedomini

E’ stata riaperta la strada al Passo Crocedomini dal lato Valcamonica-Bazena. Il tratto della SpBs 345 delle tre valli era stato chiuso lo scorso novembre