Ghirardini

Spunta un supertestimone nel caso Ghirardini

Il libro di Sara Pelizzari “Delitto quasi perfetto”sul caso della morte di Ghirardini, ripercorre i primi giorni dopo la scomparsa di Mario Bozzoli la sera del 10 ottobre 2015, quando poi Beppe Ghirardini prende la strada della Vallecamonica dove verrà trovato senza vita nel primo pomeriggio di domenica 14 ottobre in un boschetto di larici e abeti accanto al torrente Frodolfo alle Case di Viso.

La sorella di Beppe, Mina, ha dichiarato all’autrice del libro: «Mio fratello non si è suicidato, è stato ucciso con la droga dello stupro». Anche il legale della famiglia ha depositato una memoria e le controanalisi scientifiche. La famiglia di Beppe Ghirardini non ha accettato l’archiviazione e probabilmente anche il libro di Sara Pellizzari è servito a smuovere le acque. Infatti, il sostituto Mauro Leo Tenaglia Tenaglia, che ha ereditato l’indagine dopo la morte improvvisa del sostituto Alberto Rossi avvenuta il primo gennaio, ha firmato la proroga della indagini, conclusione alla quale le sorelle di Beppe erano arrivate con una perizia tossicologica sull’involucro contenente cianuro trovato nello stomaco del fratello, che non si sarebbe ucciso, bensì sarebbe stato avvelenato. Ora un supertestimone, già sentito dagli inquirenti, ha dichiarato durante la trasmissione ”Quarto grado” che si trovava a caccia nella zona della Tonalina alle Case di Viso proprio nei giorni della scomparsa di Ghirardini; con lui avrebbe scambiato anche qualche battuta, ma soprattutto avrebbe visto un’auto di grossa cilindrata con i vetro posteriori oscurati allontanarsi dalla zona; il testimone avrebbe riconosciuto a bordo dell’auto i due che attualmente sono indagati sulla scomparsa di Mario Bozzoli. Dunque, il Sostituto Tenaglia, anche sulla scorta di quanto evidentemente gli era stato rappresentato, non ha avuto difficoltà a concedere una proroga delle indagini che potrebbero portare ad altra conclusione. Intanto proprio i figli di Mario Bozzoli a Molinetto di Mazzano hanno voluto ricordare il padre dedicandogli lo studio dentistico inaugurato in questi giorni.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli