Sport&Talent: ecco il futuro sportivo della Lombardia

Durante la serata di venerdì 16 dicembre verranno premiati 31 giovani talenti sportivi e 20 Associazioni e Società sportive dilettantistiche di eccellenza. Premi anche a Bergamo.

Sarà una grande serata di sport e di festa, con lo sguardo rivolto al futuro del nostro territorio. La Lombardia ha sempre rappresentato un’eccellenza nel campo sportivo grazie alla capacità di fare squadra e lavorare ad un obiettivo comune con le associazioni sportive, le federazioni e le istituzioni. Con il riconoscimenti che consegneremo venerdì vogliamo continuare sulla strada intrapresa e che sta dando ottimi risultati”. Lo ha detto Antonio Rossi, assessore regionale allo Sport e alle Politiche per i Giovani, annunciando l’evento di premiazione Sport&Talent 2016 che si terrà venerdì 16 dicembre alle 17 all’auditorium Testori in piazza Città di Lombardia a Milano.

PREMIO A 31 GIOVANI TALENTI E 20 ECCELLENZE – Durante la serata verranno premiati 31 giovani talenti sportivi e 20 Associazioni e Società sportive dilettantistiche di eccellenza e verranno consegnati i diplomi di abilitazione alla professione per 84 maestri di sci e per 9 Guide Alpine che hanno terminato con successo il percorso formativo nel 2016, nonché, per la stessa annualità, gli attestati di conseguimento della specializzazione a 27 maestri per disabili e 26 direttori di scuola di sci.

L’AZIONE DELL’ASSESSORATO – “L’assessorato allo Sport e alle Politiche per i Giovani – ha detto l’assessore Rossi – ha promosso la realizzazione di due specifiche iniziative volte a sostenere le eccellenze in campo sportivo. La prima ha l’intento di incentivare la pratica sportiva tra i giovani come fattore di crescita personale e come possibile sbocco professionale per gli atleti più talentuosi e meritevoli attraverso l’individuazione di giovani atleti lombardi che si sono distinti nel periodo luglio 2015/agosto 2016 per risultati sportivi ottenuti, e per i quali, a sostegno dell’impegno e della dedizione dimostrata, è stato previsto un contributo economico di 3.000 euro ciascuno per le spese direttamente collegate all’attività sportiva praticata”.

“La seconda, invece – ha proseguito -, ha l’obiettivo di valorizzare le realtà sportive (società o associazioni) che, nell’insegnamento della pratica sportiva ai propri atleti, sono giunte a livelli di eccellenza nei risultati di classifica ottenuti nella pratica agonistica e riferiti alla propria disciplina. Anche per queste realtà è stato previsto un contributo economico, pari a 15.000 euro per le spese connesse alla loro attività”.

IL FUTURO DEL NOSTRO SPORT LOMBARDO – “Questi – ha concluso l’assessore Rossi – sono gli atleti e le associazioni che, nei prossimi anni, sapranno darci enormi soddisfazioni anche a livello internazionale. La Regione vuole essere al loro fianco in questo percorso”.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli