Sport: ecco i fondi regionali per gli eventi Finanziamento per lo Sci Club Zogno


Non è un caso se la Lombardia è la Regione con il maggior numero di eventi sportivi in tutto il Paese. Come amministrazione siamo da sempre vicini a chi fa sport e a chi si impegna a portare sul territorio manifestazioni sportive, cominciando da quelle associazioni che tra mille sacrifici riescono ad offrire un servizio importantissimo a tutta la comunità. Con questi primi 150.000 euro vogliamo essere al loro fianco ricordando a tutti che il bando rimane aperto per chi vuole organizzare eventi nei prossimi mesi”. Lo ha detto Antonio Rossi, assessore allo Sport e alle Politiche giovanili, commentando la pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia della graduatoria delle domande di contributo relative alle manifestazioni sportive tenute sul territorio regionale nel primo trimestre del 2017. Il bando rimane aperto per gli altri trimestri.

DOTAZIONE FINANZIARIA – “Per le associazioni del territorio sono a disposizione 1,2 milioni – spiega l’assessore Rossi – cifra che potrà essere incrementato fino a quota 2 milioni. Le risorse sono suddivise in trimestri”.

CHI POTRÀ PRESENTARE DOMANDA – Potranno concorrere al contributo regionale di minimo 500 e massimo 15.000 euro quanti realizzeranno eventi e manifestazioni sportive e hanno sede legale e/o operativa in Lombardia e facenti parte di Coni, Cip, Federazioni sportive nazionali, Comitati regionali, Discipline sportive associate, Enti di promozione sportiva, associazioni benemerite riconosciute dal Coni, associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al Coni o al Cip o affiliate a Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate o Enti di promozione sportiva, Comitati organizzatori regolarmente costituiti e altri soggetti di cui sia chiara la finalità sportiva, ricreativa, motoria e non lucrativa.

TEMPI PER FARE RICHIESTA – Per le iniziative da aprile a giugno la domanda andava inoltrata entro il 31 marzo; il 31 maggio invece è il termine per quelle da luglio a settembre, il 31 agosto per gli eventi da ottobre a dicembre e il 30 novembre per il primo trimestre 2018″.

CRITERI E SPESE AMMISSIBILI – “Abbiamo deciso – afferma l’assessore – di attribuire massimo punteggio alla rilevanza dell’evento, di premiare la ricaduta dell’iniziativa, di riconoscere la storicità della manifestazione, di premiare anche chi comunicherà bene gli eventi e, non da ultimo, la sostenibilità dell’iniziativa”. Regione ammette come spese affitti e allestimenti spazi, il noleggio di attrezzature, il servizio di ambulanza e quello assicurativo, tasse e imposte, le prestazioni professionali di atleti, allenatori, istruttori, tecnici, arbitri, giudici di gara e personale sanitario e parasanitario, il materiale promozionale e premi in beni materiali non in denaro.

CALENDARIO TRIMESTRALE – Ogni trimestre avremo così un calendario di iniziative realizzate con il contributo della Regione che negli anni passati ha messo in scena un numero di manifestazioni superiore al doppio del dato del Piemonte, secondo in classifica. Vogliamo continuare su questa strada non lasciando sole quelle organizzazioni che si impegnano per rendere più attrattivo il nostro territorio”. Tra le manifestazioni finanziate nel primo trimestre a Bergamo: Olme Sport Asd – Internazionali di tennis di Bergamo, Trofeo Faip Perrel; Asd Indysciplinati Bergamo – Sci In Convitto; Scalve Boarder Team Asd – Coppa Europa Snowboardcross; Asd. La Recastello – La Mezza Sul Serio; Asd Accademia Valseriana – Trofeo Sergio Garatti; Asd. Cskb – The Best Of Fight 3 Dilettantistica – Primo Trofeo Zanetti Servizi Ambientali; Asd Shotokenshukai Treviglio – 19 Coppa Città di Treviglio; Sci Club Zogno – Bremboski Associazione Sportiva.


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Nasce il Monopoly in Versione Bergamo

Il Comune di Bergamo ha annunciato attraverso la propria pagina Facebook una collaborazione con il gioco in scatola più famoso del mondo. “Abbiamo concesso l’utilizzo