Sparito il biossido di azoto dopo lo stop del traffico

Crollano le concentrazioni medie di biossido di azoto (NO2) a Milano, Bergamo e Roma a seguito delle restrizioni alla mobilità imposte per contenere l’epidemia di Covid-19. Lo conferma l’Agenzia europea per l’ambiente, che registra un calo nelle città europee «chiuse» per coronavirus delle emissioni di NO2, prodotte in particolare dai motori diesel.

A Milano le concentrazioni di NO2 nelle ultime quattro settimane sono state inferiori di almeno il 24% rispetto al mese precedente. La concentrazione media durante la settimana del 16-22 marzo è stata del 21% inferiore rispetto alla stessa settimana del 2019. A Bergamo, la concentrazione media fra il 16 e il 22 marzo è stata del 47% inferiore rispetto alla stessa settimana del 2019. A Roma, il calo nell’ultimo mese è stato del 26-35% rispetto alle stesse settimane del 2019. Stesso effetto a Barcellona, Madrid e Lisbona, dove nella settimana 16-22 marzo l’NO2 nell’aria è crollato, secondo i casi, dal 40 al 51% rispetto ai sette giorni precedenti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

La leggenda della Sarneghera

La leggenda della Sarneghera narra la storia di una giovane fanciulla di Monte Isola, promessa sposa di un nobile della Franciacorta. La ragazza, però, non