Sonico: colpi di fucile sul crossodromo, arrestato 53enne

Un uomo incensurato di 53 anni, residente a Sonico, è stato arrestato in flagranza dai Carabinieri di Edolo e Vezza d’Oglio con l’accusa di “detenzione e porto illegale di arma comune da sparo, minaccia aggravata dall’uso delle armi ed accensioni ed esplosioni pericolose”. L’uomo ha sparato due colpi con un fucile da caccia monocanna in direzione del crossodromo, luogo gestito da un’associazione sportiva dilettantistica del luogo e distante circa cinquanta metri dalla sua abitazione. Al momento degli spari sul posto erano presenti una decina di spettatori e una ventina di motociclisti che percorrevano la pista. Nessuno dei due colpi è andato a segno. Dalle ricostruzioni, sembra che il gesto sia da ricondurre a pregressi screzi tra il 53enne e i gestori dell’attività, probabilmente a causa dei rumori causati dalle moto. Una volta raggiunto dalle forze dell’ordine, l’uomo ha prima negato le proprie responsabilità e poi provato a difendersi riferendo di aver sparato ad una volpe. L’arma e le munizioni sono adesso sottoposte a sequestro: erano detenute illegalmente. L’arresto è stato convalidato e il giudice ha applicato la misura dell’obbligo di firma.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli