Songavazzo: depredata la Cà dei Leber

Un uomo di circa settant’anni, alto all’incirca un metro e mezzo, di nazionalità italiana e con un accento non orobico.
È questo il profilo dell’uomo che oggi, nel pomeriggio, ha depredato la Casetta dei libri di Songavazzo, centro di scambio culturale molto apprezzato sia da bambini che adulti.
L’uomo è stato visto da alcuni cittadini con uno zainetto in spalla ed un borsone blu, intento a scegliere e poi rubare i libri più belli per poi venderli.
Il sindaco Giuliano Covelli si è subito mobilitato, certo che la cooperazione fra i cittadini potrà portare alla cattura del malvivente. L’appello rivolto a tutti è quello di rivolgersi alle forze dell’ordine, se si dovesse vedere l’uomo in azione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

A Rota Imagna 100 bambini ucraini

Dal 20 marzo, Rota d’Imagna, paesino di 900 anime delle valli bergamasche, ospita 100 bambini ucraini. Sono tutti orfani che, forunatamente, sono riusciti a lasciare