Si ustiona con la fiammata del carburante della sua barca

Un 43enne, proprietario di un motoscafo ormeggiato al porto Ponecla di Predore, che stava cercando di avviare il motore poco dopo le 17,30 di questo sabato 6 giugno, avrebbe versato il carburante nel serbatoio e acceso il motore ma è stato investito da una vampata che ha innescato un incendio anche sulla parte posteriore della barca.

Dalla forza dell’esplosione l’uomo è stato sbalzandolo all’indietro cadendo sul ponte. A quel punto un noto ristoratore della zona che ha assistito all’accaduto è intervenuto con l’estintore a polvere del suo ristorante spegnendo le fiamme che hanno comunque danneggiato la barca. È stata una fiammata violenta e il proprietario del motoscafo ha riportato ustioni alle braccia, alle gambe, al viso con i capelli bruciacchiati. L’intervento del ristoratore ha risolto la situazione mentre su posto sono giunti i Carabinieri di Sarnico che erano stati allertati, l’ambulanza del 118 di Sarnico e l’elicottero da Brescia. Il ferito è stato medicato sul posto e poi trasportato in volo al Civile di Brescia in codice giallo. Le sue condizioni non desterebbero preoccupazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli