Cerca
Close this search box.
Settimana per la Salute della donna

Settimana per la Salute della donna

In occasione della Giornata nazionale della Salute della Donna, che si celebra il 22 aprile, i professionisti dell’ASST Papa Giovanni XXIII hanno organizzato due seminari online aperti a tutti con l’obiettivo di promuovere l’informazione, la prevenzione e la cura al femminile. Con questa proposta il Papa Giovanni aderisce all’ottava edizione dell’H-Open Week sulla Salute della Donna, promossa da Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere.

Gli incontri informativi online sono aperti a tutti, con accesso libero e gratuito, su prenotazione.

Lunedì 17 aprile dalle ore 18 alle ore 19.30 si terrà il primo seminario sul tema della contraccezione e delle malattie sessualmente trasmesse. L’incontro con gli esperti, particolarmente indicato per i ragazzi, può offrire utili indicazioni ai genitori che intendano affrontare queste tematiche con i figli. I relatori sono Martina Carazzato, ostetrica, e Rita Secomandi, medico ginecologo, entrambe del Papa Giovanni XXIII.

Giovedì 20 aprile, dalle ore 14 alle ore 16, si terrà un corso su menopausa e prevenzione del tumore al seno, con gli interventi di Roberta Marabini, medico ginecologo, e di Privato Fenaroli, direttore della Chirurgia senologica dell’ASST Papa Giovanni XXIII.

Per entrambi gli incontri è obbligatoria la prenotazione entro venerdì 14 aprile, compilando un semplice form online sul sito web aziendale (https://www.asst-pg23.it/webform/settimana_salute_della_donna#no-back) per comunicare l’indirizzo di posta elettronica personale al quale verrà inviato il link per collegarsi agli eventi.

Altre iniziative sono rivolte alle dipendenti dell’ASST Papa Giovanni XXIII e ad altre specifiche figure del mondo della sanità. Mercoledì 19 aprile dalle ore 10 alle ore 11, gli studenti dei corsi di Laurea in Ostetricia e in Infermieristica e gli specializzandi in Ginecologia e Ostetricia potranno partecipare ad un incontro online di aggiornamento sulle linee di indirizzo del carcinoma del collo dell’utero. I relatori saranno Marco Carnelli, direttore della Ostetricia e Ginecologia, Sonia Rota, medico ginecologo e Serena Salinitro, ostetrica. Infine, durante le giornate dell’(H)Open Week, per 135 donne, dipendenti dell’ASST Papa Giovanni XXIII di età compresa tra i 25 e i 65 anni, sarà possibile effettuare un test gratuito di screening per la prevenzione del carcinoma del collo dell’utero, attraverso un esame citologico (Pap test) o un test HPV. Il servizio è gestito dalle ostetriche del Papa Giovanni.

L’H-Open Week sulla Salute della Donna prevede dal 17 al 22 aprile un fitto calendario di iniziative in tutta Italia. Sul sito www.bollinirosa.it sono elencati tutti i servizi offerti con indicazioni su date, orari e modalità di prenotazione. È possibile selezionare la regione e la provincia per visualizzare l’elenco degli ospedali aderenti e consultare i servizi offerti.

Fondazione Onda, dal 2007 attribuisce agli ospedali che erogano servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie femminili il riconoscimento dei Bollini Rosa; il network, composto da 354 ospedali dislocati sul territorio nazionale, sostiene Fondazione Onda nel promuovere, anche all’interno degli ospedali, un approccio “di genere” nella definizione e nella programmazione strategica dei servizi clinico-assistenziali, indispensabile per garantire il diritto alla salute non solo delle donne ma anche degli uomini.

Da 8 anni consecutivi l’Ospedale Papa Giovanni XXIII è premiato da Onda con 3 Bollini Rosa, il massimo riconoscimento previsto.

Per maggiori informazioni, visitare il sito www.bollinirosa.it

Condividi:

Ultimi Articoli

88 anni dell’Avis di Bergamo

Mattinata ricca di appuntamenti per celebrare la ricorrenza dell’88° anniversario dell’Avis Comunale di Bergamo quella di oggi, sabato 24 febbraio: il programma delle iniziative ha visto lo svolgimento,

Neve in abbondanza sulle nostre montagne

La neve sta scendendo copiosa sulle nostre montagne. La precipitazione tanto attesa nelle località sciistiche ha cominciato a concretizzarsi  ieri sera per poi continuare per