Servizio e dedizione: nel giorno dei Patroni Gandino festeggia sacerdoti e suore

La comunità parrocchiale di Gandino di appresta a vivere, nel primo fine settimana di luglio, la festa dei Ss.Martiri Patroni Ponziano papa, Valentino sacerdote, Quirino tribuno e Flaviano prefetto. Dopo la traslazione delle reliquie all’altare maggiore (giovedì 1 luglio alle 20.30 in Basilica) e le celebrazioni preparatorie dei giorni di vigilia, domenica 4 luglio la solenne concelebrazione delle 10.30 avrà una dedica speciale per sacerdoti e suore che celebrano particolari anniversari di ordinazione e professione religiosa e che sono tuttora legati alla comunità di Gandino.

Il grato saluto a chi da tanti anni è impegnato nella pastorale e nel servizio è divenuto negli ultimi decenni una consolidata tradizione. Decano fra i festeggiati (65 anni di sacerdozio) è don Luigi Torri, classe 1933, ordinato nel 1956. Nativo di Gandino (ove è tornato nel 2009), è stato per oltre 25 anni (1984-2009) parroco di Spirano. Al suo fianco ci sarà, da poco rientrato dalla Bolivia, mons. Eugenio Coter, curato a Gandino dal 1985 al 1991 e Vescovo di Tibiuca e del Vicariato Apostolico del Pando dal 2013. Festeggia il quarantesimo di ordinazione.  Con loro saranno ricordati anche il trentesimo di sacerdozio di don Alberto Caravina (curato a Gandino dal 1991 al 1994 e oggi parroco di Azzano S.Paolo) ed il ventesimo di don Andrea Mazzoleni, vicario a Gandino dal 2001 al 2007, quando inaugurò il nuovo Oratorio prima di partire missionario per la Bolivia. Già direttore dell’Ufficio Missionario Diocesano, dal 2019 è parroco di San Martino Oltre la Goggia, Valnegra, Moio de’ Calvi e (dal 2021) anche di Roncobello.

Auguri speciali saranno riservati anche a suor Maddalena Tomasini e suor Angela Mazzola delle Orsoline di Gandino, che ricordano il loro cinquantesimo di professione religiosa. Suor Maddalena (rientrata in Italia nella seconda metà di giugno) è nativa di Gandino. Dopo gli anni giovanili a Sotto il Monte e Ghisalba, nel 1991 raggiunse Buenos Aires e fu accolta nella comunità di Haedo. Nel 2000 assunse l’impegno di guida dell’intera Delegazione di Argentina delle Orsoline, fino al 2010. Dal 2012 vive a Gral S. Martin, nel Chaco. Sorella di suor Maddalena era suor Edvige Tomasini, morta nel 2016 dopo aver guidato la comunità emiliana di Mirandola nei giorni del terremoto. La missione in Argentina delle Orsoline di Gandino è particolarmente cara alle nostre comunità.

Le prime suore ad insediarsi nel 1954 a El Zappallar, nella regione del Chaco, furono infatti Madre Rosita Della Torre (morta nel 2004) e Suor Patrizia Bonazzi, entrambe di Gandino, insieme a suor Cirilla Bertasa di Peia. A Gral San Martin, dove opera oggi suor Maddalena Tomasini, un barrio (un intero quartiere) è stato intitolato a Madre Rosita. La gioia del 50° di professione religiosa vedrà unita a suor Maddalena anche suor Agnese Mazzola, nativa di Paladina. E’ tuttora Economa Generale dell’Istituto, un incarico che la porta a vivere vari viaggi all’estero, al fianco della Madre Generale, soprattutto in occasione di apertura delle missioni o di singole case. Dopo i festeggiamenti in Basilica, accompagnati dalla Corale Luigi Canali, ci sarà il pranzo in Oratorio.

Da ricordare la possibilità di visitare il Museo della Basilica tutti i giorni della settimana, previa prenotazione ai numeri 035.745425 e 340.6775066, oppure scrivendo una mail a segreteria.museo@gmail.com. In Basilica in questi giorni sarà esposto il prezioso altare d’argento, dominato dalla tribuna di Hans Bauer e corredato dal paliotto dell’Altare della Madonna del Rosario e da quello in oro zecchino ricavato dal prezioso tessuto che foderava la carrozza imperiale utilizzata per le nozze cinquecentesche di Margherita d’Asburgo e Filippo di Spagna. In serata la sigla finale dell’intensa giornata sarà affidata al Civico Corpo Musicale di Gandino. Diretto da Aleandro Martinelli proporrà, in piazza Vittorio Veneto, il “Concerto della Prima di Luglio” offerto dall’Amministrazione Comunale.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in