SenteMente aiuta le famiglie con difficoltà legate alla demenza

SenteMente è un metodo innovativo ideato al Letizia Espanoli e strutturato per il mondo della demenza che non si limita a puntare l’attenzione sulla perdita di memoria e di abilità cognitive ma diventa capace di far emergere le possibilità della persona che con-vive con questa malattia.

Si basa su programmi di sostegno ad ampio raggio e su strutture che operano con le famiglie tramite soggetti facilitatori. Ma l’epidemia non consente i necessari rapporti tra persone e, per chi è affetto da demenza e vive tra le mura domestiche, il problema di acuisce. Ecco allora la risposta che viene comunque data, pur tra mille difficoltà, in Vallecamonica dove è attivo il centro di Darfo ed è in via di costituzione quello dell’Unione dei Comuni della Valsaviore. Ecco allora il progetto ideato per questi tempi di emergenza: oltre la distanza noi restiamo aperti, dice lo slogan. Per seguire le famiglie c’è la pagina Facebook che aiuta i care-giver a trovare strade e soluzioni, ma soprattutto a star bene in questo momento critico. In Vallecamonica il metodo SenteMente di Letizia Espanoli segue una ventina di famiglie e in Italia conta già 60 centri. Le famiglie sono monitorate tramite Facebook, WhatsApp e contatti telefonici. Le pagine Facebook di riferimento sono quelle di Letizia Espanoli e di Rosalia Consoli.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Lombadia, ancora alto il numero di decessi

Aggiornamenti relativi ai dati pubblicati sabato 30 maggio. In totale in Lombardia sono stati eseguiti 88.758 tamponi positivi dall’inizio dell’epidemia, 221 in più di venerdì. I