Scomparsi nel nulla: 125 in provincia di Bergamo

 

Nella bergamasca 125 persone sono scomparse nel nulla negli ultimi trent’anni. La giornata del 12 dicembre è stata dedicata a loro: in campo Polizia, Carabinieri, Finanza, Vigili del Fuoco e associazioni, uniti per cercare nuovi spunti per le ricerche.

 

Sono 117 i casi per cui sono in corso indagini da parte dei carabinieri e 8 quelli seguiti dalla Questura. Uomini e donne adulti, ma anche ragazzini e anziani. I casi sono differenti tra loro. In gran parte, spiegano gli inquirenti, si tratta di allontanamenti volontari.

Il piano è stato organizzato con un summit in Prefettura. È stato analizzato ogni singolo caso, con la speranza che potessero emergere nuovi dettagli per far luce sulle misteriose sparizioni o qualche nuova pista da seguire. Il tutto in una data, quella del 12 dicembre, scelta appositamente per onorare la memoria di una donna, madre di due bambini, scomparsa ormai da oltre vent’anni in questo giorno.

Lo scomparso più recente si chiama Angelo Zanchi, 78enne di Alzano Lombardo. Non si hanno sue notizie dal 6 giugno di quest’anno: la bicicletta dell’uomo è stata ritrovata la sera stessa dell’allarme in un bosco della zona, ma di lui nessuna traccia. La sua famiglia non si dà pace e non ha mai smesso di cercarlo. Così come non si sono rassegnati i famigliari di Fabrizio Garatti, lo scomparso geograficamente più vicino all’area di competenza del nostro giornale. Originario di Costa Volpino, marito e padre di un figlio piccolo, l’uomo aveva 45 anni e viveva a Gratacasolo. Il 26 maggio 2016 sparì nel nulla dopo aver salutato un amico in un bar del suo paese natale. Nessuna chiamata, nessun messaggio: la totale assenza di segnali da parte sua lascia tristemente spazio alla tesi dell’omicidio, che lo stesso PM definì “verosimile”.

Per i famigliari, sospesi in un limbo di sofferenza e speranza, l’augurio è che questa giornata possa spingere chi sa qualcosa a farsi avanti. Gli inquirenti confidano nella stampa per la diffusione di notizie, noi rispondiamo presenti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

MULINI MACINA CULTURA

Ci accompagnerà fino alla fine di ottobre Mulini Macina Cultura, la rassegna di eventi che ha preso vita in Valle Camonica lo scorso 4 settembre,

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”