Sanzionato barista che serviva al banco e non ai tavolini

Sorpreso dai carabinieri a servire bevande al bancone e non ai tavolini, come disposto dall’ordinanza di Regione Lombardia che mira a ridurre al minimo i contatti per limitare la diffusione del Coronavirus, un barista di Rivolta d’Adda, in provincia di Cremona, è stato sanzionato e denunciato a piede libero.

L’uomo è accusato di non aver osservato le disposizioni sui locali pubblici e di aver violato l’ordinanza regionale che vieta fra altro gli assembramenti dopo le 18 e, nello specifico caso dei bar, punta a contrastare lo sviluppo del contagio evitando contatti ravvicinati fra i clienti.
La pattuglia di carabinieri che ha eseguito la verifica era impegnata in un servizio di controllo specifico. Il reato ipotizzato prevede come pena massima in caso di condanna il carcere fino a tre mesi.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli