gru ferita.jpg

Salvata una gru impallinata nella bassa Bresciana

Una rarissima gru è stata recuperata, ferita da una fucilata, nel Comune di Dello: si tratta di un esemplare alto circa 1 metro e 20 centimetri, con un’apertura alare di oltre 2 metri, che presentava evidenti macchie di sangue sul piumaggio.

L’ha trovato un cittadino che ha subito allertato il Corpo di polizia provinciale del Nucleo Ittico Venatorio di Brescia. Per recuperare l’animale ferito, oltre alle guardie volontarie anche decine di cittadini si sono messi a cercarlo nella campagna della bassa Bresciana avvolta nella nebbia. La gru era finita in un fosso: una volta recuperata, è stata consegnata al centro Wwf Valpredina, a Cenate Sopra. Lì è stato sottoposta a una radiografia che ha evidenziato 4 pallini di piombo del diametro di 3 millimetri: due conficcati in un’ala, dove hanno procurato una frattura. Le condizioni della gru sono stabili, ma ci vorranno alcune settimane per capire se potrà essere rimessa in libertà e proseguire la migrazione.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli