Elicottero neve

Sabato nero sulle piste bergamasche

Superlavoro per la centrale operativa del 112 nella giornata di sabato 4 gennaio con richieste di soccorso da Foppolo, Castione della Presolana, Piazzatorre, Gromo, Colere, Valtorta e Valbondione. Sono state una ventina le chiamate per soccorrere sciatori di varie età.

L’incidente più grave è accaduto a Valbondione intorno alle 14.15, dove un bambino di 9 anni di Ponte San Pietro è caduto nei pressi del rifugio Mirtillo, riportando un grave trauma cranico. Sul posto è intervenuto il personale medico a bordo dell’elisoccorso e anche di un’ambulanza. Il bambino è stato intubato e trasportato in codice rosso al Civile Pediatrico di Brescia, dove è ricoverato in prognosi riservata. A Gromo poco dopo le 15 una donna di 55 anni è scivolata sulla neve fresca per circa 150 metri. L’incidente si è verificato fuoripista nei pressi del Rifugio Vodala, verso cima Timogno a quota 1700/1800 metri. E’ stata soccorsa dall’elicottero del 118 di Brescia che l’ha trasportata in codice rosso al Civile. A Valtorta poi, in località Ceresola, un uomo di 50 anni ha riportato una lussazione alla spalla in seguito a una brutta caduta sugli sci avvenuta alle 14.40 nei pressi del rifugio Trifoglio. È stato portato in elòicottero al Policlinico di Ponte San Pietro.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Le tante sorprese di un ghiacciaio

L’Università degli Studi di Brescia e in collaborazione con «Umanesimo artificiale» e «Idee di volumi” ha dato vita a un’iniziativa denominata “un suono in estinzione”

Continua la lotta al pesce siluro

Nella Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino tornano gli interventi mirati al contenimento del pesce siluro. Regione Lombardia ha finanziato il nuovo progetto messo in