Romano di Lombardia (BG). Straniero irregolare rientra in Italia nonostante l’espulsione prefettizia. Arrestato dai carabinieri.

Nella tarda mattinata di ieri 25 settembre, i Carabinieri della Stazione di Romano di Lombardia hanno tratto in arresto per il reato di reingresso illegale sul territorio dello Stato, K. A., 27enne albanese, poiché nonostante nel giugno 2018 sia stato destinatario di un decreto di espulsione da parte della Prefettura di Aosta, ieri è stato rintracciato all’interno di un bar caffetteria del centro di Romano di Lombardia, privo di alcuna specifica autorizzazione in deroga all’espulsione.

I militari di pattuglia, in servizio ieri mattina per l’ordinario compito di controllo del territorio, durante l’attività di verifica di alcuni esercizi commerciali, giunti all’interno del citato bar, tra gli altri avventori presenti, hanno proceduto anche al controllo del 27enne albanese risultato espulso nel 2018 dal territorio nazionale.

Fermato e sottoposto agli arresti domiciliari dagli operanti che in mattinata odierna, accompagneranno l’arrestato davanti al G.I.P. del Tribunale di Bergamo per la convalida dell’arresto e l’eventuale sottoposizione al giudizio per direttissimo, per  una nuova espulsione ed immediato accompagnamento alla frontiera.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli