Rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici, risorse a Capizzone e San Pellegrino


“È stato firmato il decreto che assegna oltre 150.000 euro per finanziare interventi di rimozione dell’amianto dalle strutture pubbliche”. Lo annuncia l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi.

FINALITÀ E BENEFICIARI DEL PROVVEDIMENTO – “Grazie a questi incentivi – sottolinea l’assessore – cerchiamo di promuovere la rimozione dell’amianto dagli edifici pubblici di proprietà degli enti locali. I beneficiari sono i Comuni lombardi che hanno già attivato una convenzione per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto proveniente da utenze domestiche, i cui criteri sono stati definiti con la deliberata numero 3494 approvata nella giunta del 30 aprile 2015″.

IL BANDO – “Il bando – spiega la titolare lombarda all’Ambiente – il cui finanziamento è a fondo perduto, prevede per i Comuni richiedenti una soglia massima di contributo pari a 15.000 euro. Le spese ammissibili riguardano la rimozione e lo smaltimento delle tipologie di rifiuti contenenti amianto. Vengono finanziati interventi relativi a lavori di rimozione dei manufatti in cemento-amianto, compreso il successivo smaltimento anche previo trattamento in impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro. Il materiale, quindi, proviene da edifici e strutture pubbliche posizionati all’interno del territorio comunale e di proprietà dell’ente pubblico”.

INTERVENTI NON AMMISSIBILI – Sono esclusi dal finanziamento: la progettazione di interventi di ripristino, realizzazione di manufatti sostitutivi e loro messa in opera; le spese di acquisto di beni, mezzi e materiali sostitutivi e la loro messa in opera; gli interventi terminati prima della pubblicazione del bando.

COMUNI FINANZIATI – Nel dettaglio l’elenco dei Comuni beneficiari del provvedimento, divisi per provincia, selezionati attraverso una procedura valutativa a graduatoria con il relativo importo assegnato. In provincia di Bergamo figurano: Osio Sotto (15.000,00); Verdello (10.803,75); Capizzone (14.934,51); Osio Sopra (15.000,00) San Pellegrino Terme (8.123,98).  “Siamo riusciti a finanziare 15 Comuni in sette provincie della nostra regione – conclude l’assessore Terzi – ammettendo al contributo, a fondo perduto, tutte le istanze pervenute da parte dei Comuni lombardi che hanno partecipato al bando e che vogliono mettere in sicurezza il loro territorio. Il nostro obiettivo è quello di rispondere ai bisogni dei lombardi e risolvere tutte quelle situazioni che sono a rischio. Stiamo già studiando un ulteriore bando, finanziato con circa 140.000 euro, che estenderà gli interventi anche alle Unioni di comuni e alle Comunità montane”.

 


 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Clusone, la città dei balocchi

Sabato 4 dicembre in occasione della Notte Bianca, Comune di Clusone e Turismo Pro Clusone presentano “Clusone, la città dei balocchi“. A partire dal pomeriggio

Selvino, si avvicina il Natale

Dal 4 dicembre nel cuore di Selvino si accende Il Natale con Il Natale a 1000: mercatini tradizionali e iniziative natalizie per bambini e adulti