“Ricordo ed esempio”, in tanti a Leffe per il ricordo di Cesare e Marica

Una chiesa gremita ed un abbraccio commosso che unito familiari, colleghi, autorità e amici nel ricordo di due tragedie che restano scolpite nella memoria di tutti. È stato ricordato sabato 15 febbraio a Leffe, con una solenne celebrazione nella Parrocchiale, Cesare Bertocchi, il Vigile del Fuoco morto tredici anni fa in un tragico incidente stradale mentre era in servizio alla guida di un autobotte del distaccamento di Gazzaniga. L’annuale ricordo del pompiere insignito, della medaglia d’oro al valor civile nel 2007 dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, si è tenuto in coincidenza con il Sacro Triduo dei Morti.
La S.Messa nella prepositurale di San Michele Arcangelo è stata presieduta da mons. Gaetano Bonicelli, arcivescovo emerito di Siena. Durante la celebrazione è stata ricirdata anche Marika, figlia diciottenne di Cesare, morta in un altro tragico schianto a Sovere, nell’aprile 2018. Oltre alla filtissima delegazione di Vigili del Fuoco (guidati dal capo distaccamento di Gazzaniga, Manuelo Chiidi), c’erano i sindaci di Leffe, Marco Gallizioli, e Gandino (dove Cesare abitava) Elio Castelli, il maresciallo capo Francesco Ciaco, comandante la stazione Carabinieri di Gandino, il leffese cavalier Giuseppe Pezzoli, il picchetto d’onore delle guardie giurate dell’Istituto Sorveglianza, delegazioni in divisa di Polizia Penitenziaria, Alpini Leffe, Alpini e Fanti di Gandino, Carabinieri in congedo e Paracadutisti Valseriana, Polizia Locale di Gandino e Protezione Civile Valgandino.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Iseo, piangono le casse comunali

Corrette le previsioni in bilancio Iseo. Nei primi cinque mesi di questo 2020, quindi dal 1° gennaio al 31 maggio, rispetto all’anno scorso, dai parcheggi