Soccorso alpino notte

Ricerche di un 74enne disperso in Valcavallina

 Sono ricominciate all’alba le ricerche sui Colli di San Fermo del 74enne di Monasterolo del Castello, andato in cerca di funghi e non più rientrato a casa da lunedì 4 luglio.

Nella sereata di lunedì attorno alle 22.00 aveva risposto alla telefonata dei parenti dicendo che stava rientrando per raggiungere la macchina. Ma da quel momento non ha dato più notizie e ogni tentativo di chiamata sul telefono è sempre andato a vuoto: suona libero ma nessuno risponde. Le ricerche inizialmente si sono concentrate a Valcanale, dove sembra che l’uomo si recasse spesso. In realtà l’auto, una Opel, è stata rinvenuta da un figlio da tutt’altra parte, in località Casini di Torezzo a Fonteno, chiusa a chiave. A Fonteno poi, una volta allertati i soccorritori, è stato allestito il centro di coordinamento delle ricerche, con base nel mezzo Unità di comando locale (Ucl) dei vigili del fuoco, che è diventato il punto di riferimento per l’organizzazione delle operazioni di ricerca in cui sono stati impegnati 20 tecnici del Soccorso alpino, vigili del fuoco, volontari della protezione civile con le unità cinofile e Carabinieri. Anche i figli del pensionato si sono portati in zona e, stando a quanto è stato possibile ricostruire l’anziano sarebbe uscito di casa lunedì mattina, quando avrebbe deciso di andare in cerca di funghi. Alla moglie aveva detto semplicemente che andava a funghi, senza specificare il posto preciso. Avrebbe poi raggiunto la località Casini in auto e da qui si sarebbe incamminato in quella che è un’area piuttosto vasta e difficile per le ricerche, con pochi «ponti» per i segnali cellulari, elemento che rende difficoltose le ricerche, non è infatti possibile riuscire a determinare il punto esatto del cellulare attraverso le celle, nonostante il telefono risulti acceso e libero. Una volta determinata la zona dove concentrare le ricerche i soccorritori nella giornata di martedì avevano cominciato a setacciare il territorio, anche con l’ausilio delle unità cinofile della Protezione civile. In serata sono giunti a Fonteno anche i cani molecolari dell’associazione nazionale Carabinieri. Questo mercoledì 6 luglio all’alba sono riprese le ricerche.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli