Riaprono impianti a fune, terme e centri fitness

Il presidente della Regione Attilio Fontana ieri ha firmato una nuova ordinanza che consente la ripresa delle attività degli impianti a fune e di risalita anche ad uso turistico, sportivo e ricreativo e la riapertura dei centri termali e benessere nel rispetto delle misure di prevenzione divulgate dalla Regione stessa.

L’ordinanza prevede che i gestori adottino tutte le soluzioni idonee a garantire la riapertura al pubblico in condizioni di sicurezza e di tutela dei lavoratori e degli utenti evitando gli assembramenti, e garantendo il distanziamento interpersonale col favorire l’adozione di regole e comportamenti virtuosi e predisporre adeguata cartellonistica per gli obblighi che gli utenti delle strutture sono tenuti a rispettare. Dovrà anche essere misurata la temperatura al personale ed è previsto l’obbligo di utilizzare la mascherina e i guanti monouso per l’estate e i guanti da neve in inverno e da non togliere mai. È indispensabile areare la cabinovia e la funivia anche durante il trasporto. Inoltre è previsto l’obbligo di aprire le porte delle cabinovie o delle funivie (quando vuote) per una areazione completa e igienizzare giornalmente cabine, funivie, seggiovie e sciovie e pulizia del pavimento di cabine e funivie. Per le strutture termali e i centri benessere è richiesto di privilegiare l’accesso tramite prenotazione e di mantenere l’elenco delle presenze per 14 giorni. Nei centri benessere e termali non potranno mancare i dispenser con prodotti igienizzanti per la pulizia delle mani; non potranno esserci riviste e altro materiale informativo cartaceo ad uso promiscuo. Il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione prodotti igienizzanti per le mani. L’addetto al servizio di ricevimento deve provvedere, alla fine di ogni turno di lavoro, alla pulizia del piano di lavoro e delle attrezzature check-in e check-out. Nelle aree comuni gli ospiti e il personale devono sempre indossare la mascherina. Gli spazi e le attività negli spogliatoi e nella zona delle docce devono essere organizzati in modo da assicurare le distanze di almeno un metro e gli indumenti e gli oggetti personali devono essere riposti dentro la borsa personale, anche se depositati negli appositi armadietti. Sedie a sdraio e lettini devono stare a 1,5 metri di distanza. Le attrezzature vanno disinfettate ad ogni cambio di persona.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp

Ultimi Articoli

Lunghe code sulla Statale 42

Problemi al traffico anche questa mattina nel tratto tra Luzzana e Borgo di Terzo dove si sono registrate lunghe code. Il traffico molto sostenuto è